Qualità e quantità nel Roero per il tartufo di dicembre

Claudio Porchia, amico, giornalista, enogastronomo, presenta oggi ai nostri lettori un interessante appuntamento che si svolge domenica 3 dicembre a Santo Stefano Roero. Protagonista: il tartufo bianco d’Alba.

La stagione tartuficola anche se è partita in ritardo, adesso, grazie alle ultime abbondanti piogge, comincia a dare le prime soddisfazioni ai trifolai, alimentando una previsione  di eccellente qualità e grande quantità per il tartufo di dicembre. Le Rocche del Roero sono conosciute come una delle più estese e pregiate tartufaie ed il Tartufo bianco d’Alba delle Rocche del Roero è apprezzato universalmente per le caratteristiche uniche, che le sabbiose colline del Roero gli conferiscono: tondo e liscio, di colore ocra e dal profumo intenso. Un vero e proprio “cru” di questo fungo ipogeo, che merita attenzione, tutela e un momento di festa. Per questo motivo assume grande importanza la Seconda Festa del Tartufo Bianco d’Alba Rocche del Roero, organizzata dal comune di Santo Stefano Roero in collaborazione con la locale pro loco e quella del Roero,  che si terrà il prossimo 3 dicembre e che si presenta come un appuntamento imperdibile per gli amanti di questo particolare prodotto. In futuro dovremo pensare che i cambiamenti climatici cambieranno le nostre abitudini: si vendemmierà prima e si raccoglieranno sempre più tardi i tartufi.

Ecco il programma della festa in dettaglio:

Dalle 10.00 alle 17.00  Mostra-Mercato del Tartufo Bianco d’Alba Rocche del Roero

Inizio della gara creativa fra le Pro Loco del Roero sul tema “Striscia lo striscione al tartufo” e allenamento culturale con il Brav’om di Prunetto e i Canalensis Brando di Canale.

Alle 10.00 presso la Chiesa San Bernardino la presentazione ufficiale dell’Associazione tartufai Rocche del Roero e tartufaia con di Renato Maiolo (Sindaco),  Tino Marolo Presidente dell’Associazione tartufai Rocche del Roero, Paolo Massobrio e Oscar Farinetti, che presenterà idee per il marketing del Tartufo Bianco d’Alba Rocche del Roero. Consegna “Tartufo Bianco d’Alba Rocche del Roero” a Davide Rampello per “Striscia la Notizia” e omaggio del “foulard del trifolau” ai tartufai dell’Associazione e agli ospiti. Disegno dell’artista francese Yves Bosio.

Alle ore 12.00 Aperitivo con Roero Arneis docg 2016, offerto dai Produttori di S. Stefano Roero, in abbinamento al Sansùp di Montaldo Roero, al Pan ‘d Natal di Montà e al Salòt di Pocapaglia.

Ore 12,30 Pranzo con i tartufai preparato dalle Pro Loco del Roero

Menù completo proposto a 16 euro con Friciule e lardo (Pro Loco Canale), Cisrà (Pro Loco S. Stefano Roero),  Stracotto al vino con contorno (Pro Loco Monticello), Gran piatto di formaggi misti (Pro Loco Baldissero e Sanfrè) e Torta di nocciole con crema (Pro Loco Pocapaglia).

Ore 14,00 partenza della passeggiata naturalistica nelle Rocche del Tartufo. In collaborazione con Ecomuseo Rocche del Roero e con ciceroni i tartufai della neonata Associazione. Iscrizione Euro 5, tempo di percorrenza circa 50 minuti senza difficoltà.

Ore 15,30 Falò, castagnata e vin brulé in collaborazione con Pro Loco di Santo Stefano Roero

Ore 16,30 Chiesa San Bernardino La Compagnia teatrale di Oscar Barile propone: “La Fiera di San Martino”. Storia di un tartufaio del Roero, tratta dall’omonimo romanzo di Andrea Monchiero.

Premiazione della gara STRISCIA LO STRISCIONE AL TARTUFO BIANCO D’ALBA DELLE ROCCHE DEL ROERO

Maggiori informazioni nel sito internet del comune: www.comune.santo-stefano-roero.cn.it o contattando la Pro Loco di Santo Stefano Roero via mail (prolocossr@gmail.com) o telefonando al numero 0173 90112

 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…