Ritagli di cielo e mare al Galata museo

Sino al 9 agosto alla sala mostre del Galata museo del mare sarà aperta la mostra “Ritagli di cielo, ritagli di mare” curata dalla Galleria Vallardi e presentata da Giuliana Donzello, scrittrice ed esperta in critica d’Arte. L’artista spezzina Maria Capellini espone le sue opere realizzate con tecniche miste a partire da frammenti di ferro riportati dal mare, raccolti in maggior parte sulla spiaggia di Vernazza dopo l’alluvione del 2011. Nelle opere di Maria Capellini ci sono temi legati all’immaginario che guarda al al mare e al cielo, in una simbologia che guarda al mondo d’oggi, al contemporaneo. L’artista vuole dare una seconda vita, una seconda opportunità, a oggetti, elementi, scarti, raccolti sulla spiaggia. Non degrado e rifiuti ma opportunità e arte. L’uso di materiali di scarto tradiscono la voglia di denunciare il consumismo e raccontano la scelta di campo, ecologica, dell’artista. Un modo per ricordare come le risorse non siano illimitate.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…