Ritorno a Caporetto, la grande guerra di Cervone a Savona 

Pier Paolo Cervone presenta il suo nuovo libro a Savona. Appuntamento martedì 17, alle 16,30, nella Sala Rossa del Comune. Con l’organizzazione degli Amici della biblioteca del capoluogo. Il giornalista, in occasione del centenario, ha scritto <Ritorno a Caporetto>, per la casa editrice Mursia di Milano. E’ un intrigante racconto della battaglia diventata tristemente famosa. Il nome di quella località (in sloveno Kobarid, in tedesco Karfreit, in friulano Ciapuret) è diventato sinonima di disfatta e viene usata in tutti i settori (sport, economia, politica eccetera) quando le cose prendono una brutta piega. Cervone descrive la battaglia attraverso il comportamento (negativo) di quattro grandi protagonisti: ovvero i generali Luigi Cadorna, Pietro Badoglio, Luigi Capello e Alberto Cavaciocchi. Ma poi analizza la ritirata e mette in luce il comportamento eroico dei nostri soldati e di molti reparti. Nella precipitosa corsa verso il Torre, il Tagliamento e infine il Piave anche le popolazioni del Friuli e del Veneto sono travolte, sconvolte, subendo violenze e saccheggi da parte delle truppe tedesche e austroungariche. 

Infine la descrizione dei luoghi della battaglia. In particolare della Valle dell’Isonzo, tra Plezzo e Tolmino, con punto di partenza e di arrivo nella cittadina che ha dato il nome a questa tristissima (per noi) pagina di storia. Da qui il titolo del libro.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…