Sagralea nei ricordi di Alfano, delegato Ais della provincia di Savona

Giancarlo Alfano, delegato Ais (associazione italiana sommelier) per la provincia di Savona, ha inviato a Liguriaedintorni i suoi ricordi relativi a Sagralea, la rassegna che promuove pigato e vini liguri, che quest’anno si svolgerà a Salea d’Albenga dal 15 al 20 agosto.


I miei lontani ricordi mi portano all’infanzia, inizi anni ottanta, sapevo dell’esistenza di una importante festa dedicata al pigato, che oggi giustamente dà risalto anche agli altri vini liguri.

Da allora e soprattutto in mezzo secolo di storia, molto è cambiato e tantissimo è stato fatto. Dal contributo determinante per il riconoscimento della DOC a favore dei vini della Riviera Ligure di Ponente, sino a tutte le “migliorie” degli ultimi anni, che l’hanno resa una manifestazione più completa e maggiormente fruibile da parte di tutti, ovvero operatori del settore, associazioni, enoappassionati, turisti e gente del territorio.

Sagralea ha assunto ormai il carattere del grande appuntamento. La brillante idea della Cooperativa Macchia Verde riguardo all’organizzazione di laboratori ed eventi a tema mirati a catturare l’attenzione, la curiosità e la “sete di saperne di più” da parte di visitatori ed appassionati, risulta essere oggi uno dei punti di forza della manifestazione. 

Tavole rotonde dedicate e addirittura il ripristino del Premio del miglior Pigato, potrebbero spingere la popolarità dell’evento ancora più in alto.

Il nostro migliore augurio è quello che Sagralea conservi e addirittura accresca questa sua grande fama e che rimanga a lungo il simbolo di una produzione enologica Albenganese e non solo.

Giancarlo Alfano

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...