Sviluppo Genova in aiuto dei Comuni della Liguria

Sviluppo Genova, società del Comune di Genova, guidata dall’ex sindaco di Andora Franco Floris nella doppia veste di presidente e amministratore delegato, si amplia e offre i suoi servizi a Comuni, Unioni di Comuni e Province della Liguria. Una decisione che ha l’obiettivo di aiutare gli enti locali a superare difficoltà sia finanziarie che umane. Sviluppo Genova, in pratica, si propone come braccio operativo per le pubbliche amministrazioni per superare difficoltà finanziarie e umane. 

Spiega Floris: “Vogliamo creare nuovi rami di azienda per essere sempre più vicini agli enti locali in un momento di ristrettezze nei bilanci. Ci proponiamo come braccio tecnico per affiancare le pubbliche amministrazioni e poterle aiutare a rispondere tempestivamente e con professionalità alle esigenze che si presentano. Siamo in grado di supportare, come prevede il nuovo codice degli appalti, la stazione appaltante mettendo a disposizione le nostre capacità professionali”.

Nello specifico Sviluppo Genova mette a disposizione uno staff di tecnic: due ingegneri, due ragionieri, un avvocato in grado di supportare eventuali step di tipo legale e un impiegato amministrativo. Ancora Floris: “Si tratta di una squadra collaudata, creata ad hoc per affiancare le stazioni appaltanti sia dal punto di vista tecnico che amministrativo, ma soprattutto consente di svolgere in modo qualificato e preciso ogni tipo di attività evitando lungaggini burocratiche e rischi professionali. Sviluppo Genova è in grado di fornire tecnici di alto livello professionale per assolvere anche le mansioni più delicate come il Rup, il direttore dei lavori, il coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, il controllo tecnico contabile, il collaudatore d’opera, la validazione delle attività di progettazione così come le perizie patrimoniali”.

Conclude Floris: “Sviluppo Genova si occupa di progettazioni, interventi di risanamento ambientale come frane, verifiche idrauliche, certificazioni di impianti a costi assolutamente competitivi proprio perché la normativa non ci consente l’applicazione di alcune margine operativo”.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…