Teatro, cene e premi: Camogli festeggia San Valentino

Da sabato 4 febbraio Camogli sarà coinvolta in una kermesse che si rinnova ormai da 30 anni, inondandola letteralmente di poesia. Una manifestazione che vedrà protagonisti, insieme al Teatro Sociale, il molo e i vicoli della città, promossa dal Comune di Camogli e ASCOT (Associazione Commercianti ed Operatori Turistici di Camogli), con il patrocinio della Camera di Commercio di Genova e la collaborazione della Pro Loco.Sabato 4 febbraio (ore 20 e 30) al Teatro Sociale di Camogli va in scena uno straordinario Arturo Cirillo, con Scende Giù per Toledo di Giuseppe Patroni Griffi, la travolgente storia di un travestito napoletano, emblema della stravaganza e della fragilità di un’intera città. Un flusso di parole che diventano carne, e spesso danza. Un tango disperato, danzato sull’orlo del baratro.

Dal 4 al 19 febbraio, mentre nel foyer sarà allestita la mostra Amore a prima svista – una ventina di opere grafiche e testi sull’amore firmati dal grande Skiaffino (Gualtiero Schiaffino, Camogli 1943-2007), nome storico e illustre della satira italiana – sul palcoscenico del Sociale saranno di scena spettacoli e concerti in qualche modo legati a San Valentino, all’amore e alla passione. Domenica 5 e lunedì 6 prosegue la programmazione tout public del teatro, con Viaggio meraviglioso dentro una conchiglia di Laura Sicignano: un bambino e una bambina in cerca di una sirena. La rassegna teatrale continua venerdì 10 e sabato 11 febbraio (ore 20.30) con Innamorati Opera Rock di Luca Ferri, una lettura de Gli innamorati di Goldoni giocata tra classico e rock. Domenica 12 (ore 16.00) e lunedì 13 (ore 10.00) in collaborazione con Associazione Culturale Sarabanda,i Nani Rossi con Sogni in scatola, delizioso spettacolo tout public che racconta la storia di una buffa coppia, persa in un fantastico e gigantesco mondo di cartone. Per i molti appassionati, mercoledì 15 (ore 20.30) Tullio Solenghi e Maurizio Lastrico presenteranno Govi a modonostro di Margherita Rubino. Sabato 18 febbraio (ore 20.30), torna la grande musica con Uto Ughi in concerto a cura della Giovine Orchestra Genovese. Si chiude domenica 19 (ore 16.00) con L’amore è inCanto: l’amore in tutte le sue sfumature, attraverso le più famose arie d’Opera e romanze d’autore, interpretate da tre musicisti liguri dall’importante carriera internazionale: Chiara Bisso (soprano) Carlo Prunali (baritono) Dario Bonuccelli (pianoforte). Un concerto a cura del Gruppo Promozione Musicale Golfo Paradiso).

Negli stessi giorni, lungo il molo e le piazzette panoramiche di Ruta e San Rocco saranno esposti grandi e coreografici striscioni con i versi che ogni anno arrivano da tutto il mondo per il concorso Poesie d’amore. Le coppie in visita potranno giocare a Cuori & Nodi d’amore, scrivendo i propri nomi sul cuore rosso regalato alla Casa dell’Ascot, sul lungomare, e annodarlo alla rete del molo, partecipare a romantiche gite in battello per Punta Chiappa e San Fruttuoso ma anche passeggiare lungo il sentiero che da San Rocco porta al Passo del Bacio, il romantico valico a picco sul mare che ricorda la tragica storia un amore contrastato (escursione guidata domenica 12 febbraio).

Naturalmente, durante la manifestazione sono previste promozioni rigorosamente ‘per due’ nei caratteristici ristoranti della zona e, in dono, un souvenir diventato ormai oggetto di culto, il Piatto collezione di San Valentino a Camogli 2017 “Amore a prima svista”. Innamorati a Camogli corona così i trent’anni della sua storia con questo omaggio all’umorista Gualtiero Schiaffino, camoglino a ‘Denominazione d’Origine Controllata’, come lui amava definirsi, scegliendo fra i tantissimi lavori che Skiaffino aveva realizzato pensando all’amore: bozze, disegni, tavole, stampe e provini esposti nella mostra al Teatro Sociale

QUESTI I PREMIATI DI SAN VALENTINO …INNAMORATI A CAMOGLI 2017

 

La Targa Peppino Trebbiani

Riconoscimento voluto dal consiglio Ascot per ricordare uno dei suoi fondatori e presidente per tanti anni. Viene assegnato una volta all’anno ad un camogliese che ha creato in Camogli o per Camogli situazioni positive per migliorare la vita commerciale e sociale della nostra città

La Targa Peppino Trebiani 2017

MAURO FURIGA del Pirata

Il Pirata, un incredibile e piccolo pub, sulla salita proprio di fronte alla mancina, nel porticciolo di Camogli. È uno dei locali storici del borgo, esiste dal 1954 e si dice che Hugo Pratt, inventore di Corto Maltese, ne fosse assiduo frequentatore. Un locale unico al mondo, dicono suoi affezionati clienti, che quasi intimorisce varcarne la porta d’entrata, una sorta di salto nel passato, in un’atmosfera eccitante in cui sembrano rieccheggiare le grida di pirati e vecchi lupi di mare storditi da rum, profumi e sapori… questa l’atmosfera che si respira…. Perchè è proprio pieno di storia il Pirata di Mauro Furiga, che un po’ istrione e un po’ maestro dell’accoglienza, continua a portare a Camogli migliaia di suoi fans, attratti dalla storia del “Pirata, che a Camogli ha lasciato il solco.

 La Pietra dell’Amicizia

Riconoscimento creato nel 1987 che viene assegnato a personaggi del mondo della cultura, dello sport, dello spettacolo, dell’economia, del giornalismo, ad aziende o enti che scegliendo Camogli hanno operato per promuovere l’immagine della nostra città. Il Premio è uno spaccato d’ardesia su base d’ulivo arricchita da una creazione artistica in oro che raffigura onde e vele della “città dai mille bianchi velieri”. Legno, ardesia e mare, i simboli della Liguria. 

La Pietra dell’Amicizia 2017

TERESA FRASSINETTI

“… A Camogli mi legano tante cose… Innanzi tutto ho mosso le mie prime bracciate pallanuotistiche nella Rari Nantes e mi sento molto legata alla società… È iniziato così un forte legame con Camogli grazie anche ad amicizie che perdurano nel tempo…fino ad arrivare al mio fidanzato Tommaso Passalacqua camoglino Doc! Da tre anni viviamo insieme a Ruta quindi posso dire di sentirmi anch’io un po’ camoglina!”

Questa ragazza che ci racconta in parole semplici e sincere il suo legame con Camogli è niente di meno che la pallanuotista azzurra che ha conquistato l’argento alle Olimpiadi di Rio con il Setterosa, eletta poi nel consiglio federale della Fin fino ad arrivare alla nomina di vice presidente, premiata anche lo scorso novembre dalla Regione Liguria con il 24° riconoscimento di “sportivo dell’anno”. 

 Innamorata(o)a di Camogli

A chi ”viene da fuori” ma ha contribuito a diffonderne l’immagine nel mondo vivendo “Camogli” con e come i camoglini tanto da sentirsi ormai uno di loro. Particolare la creazione del premio “Innamorato di Camogli”, realizzata dalla Gioielleria Porto Sette, un profilo in oro dei simboli (dalla Punta al molo Giorgio) di Camogli posato su un sasso della sua spiaggia così motivata: “Come a seguire il profilo di una persona amata, una linea d’oro accarezza la sagoma del monte, di Punta Chiappa, della passeggiata mare sulla quale si affacciano, curiose, le colorate “case a mucchi”. 

 Innamorato di Camogli 2017

DOMENICO ROGNONI

Figlio di noti commercianti di Camogli e studente del glorioso Istituto Nautico Cristoforo Colombo, ha seguito la carriera a bordo di navi da Crociera culminata con la nomina al grado di Comandante. E poi posizioni ai vertici del Gruppo Carnival Corporation, che lo vede oggi Vice Presidente, lo hanno portato a vivere lontano, a Miami, ma la sua casa, nel cuore, è Camogli, dove torna tutti gli anni a trascorrere le vacanze con la sua famiglia, la moglie Roselina, messicana ma anche lei conquistata dalla bellezza di Camogli e i figli Daniela e Francesco. Domenico però ha anche due assi nella manica, che quest’anno l’hanno portato a conquistare il titolo di Innamorato di Camogli 2017, l’appartenenza in gioventù al gruppo “U Dragun” di Ido Battistone e la militanza nella Rari Nantes Camogli e che un po’ hanno segnato la sua storia, il suo destino, un destino che questa sera l’ha riportato qui con noi.

 

La Coppia di San Valentino, innamorata… di Camogli.

Gaudenzio Ferrari della gioielleria Porto Sette, realizza ogni anno un gioiello esclusivo in onore della coppia di Camogli. “Quest’anno, dice l’artista orafo, per gli INNAMORATI DI CAMOGLI “ho scelto un ciotolo della nostra bella spiaggia sul quale ho applicato, in oro, le iniziali unite da una delle creature marine più ricche d fascino: l’ippocampo. Le creature di cui gli dei si servivano per attraversare i mari e gli abissi”. Un buon auspicio per attraversare ogni giorno il mare della vita.

 

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…