“Terre lontane” alla Scala dei Turchi

“Terre lontane” è la mostra dell’artista ligure Carmen Spigno che sarà inaugurata a Realmonte, Città della Scala dei Turchi, martedì 27 settembre alle ore 19.00 e sarà visitabile fino a giovedì 6 ottobre 2016, dal martedì alla domenica, dalle 17.00 alle 21.00.

Curatore sarà Giovanni Proietto, noto artista siciliano, e la recensione critica sarà redatta dalla giovane e valente critica Francesca Bogliolo.

Letteralmente rapita dall’ancestrale bellezza e dall’incanto della Scala dei Turchi, situata nel comprensorio di Realmonte, in Sicilia, la pittrice ligure Carmen Spigno ha deciso di portare le sue opere in quel contesto.

La particolarità della “Scala” è un candore che travalica l’immaginario del visitatore e di fatto il bianco regna sovrano, stagliandosi sul profondo blu del Mediterraneo. In contrapposizione, i colori della terra utilizzati da Carmen attraversano tutta la gamma che dal giallo va al bruno, passando per l’arancio, l’ocra, il rosso, il marrone, fino a giungere al nero…

Anche la galleria A Sud Artecontemporanea di Giovanni Proietto, che ospiterà le opere di Carmen Spigno, è dominata dal connubio cromatico bianco-blu, colori che ricalcano quello della “Scala” e quello del suo mare.

Ma se si osserva con maggior intensità il lavoro dell’artista, si ravvisa un fil-rouge fra le opere della pittrice ligure ed i luoghi caratteristici di Realmonte.

Il promontorio di Capo Rossello è uno sperone di calcarenite rossa che si insinua come un cuneo tra le onde del Mar Mediterraneo più meridionale. A parte la forma ed il profilo che lo rendono caratteristico, dalla sommità di Capo Rossello si può fruire di un incantevole panorama che ad est propone tutto l’arco della Costabianca e la Scala dei Turchi (zone bianche) e ad ovest le terre di Pergole e Monterosso (zone rosse). Capo Rossello rappresenta così il fulcro tra due zone cromaticamente differenti, la “Zona Bianca” e la “Zona Rossa”.

L’artista presenterà una trentina di opere su carta dipinte con le terre e le resine naturali che la contraddistinguono e che così ben si adattano a panorami e luoghi. Carmen ringrazia fin d’ora il gruppo di artisti siciliani che ha conosciuto lo scorso anno e che l’hanno accolta con entusiasmo e simpatia nel loro entourage.

Di seguito un’anteprima delle opere in mostra.