Il Tesoro di Garibaldi a Boissano

Venerdì 15 dicembre alle 21 nella Sala Polivalente della Protezione Civile di Boissano per parlare insieme a Roberto Monleone del suo nuovo romanzo “Il Tesoro di Garibaldi”, edito da Liberi di Scrivere. 

Dopo l’esordio con “Progetto Golem” (2015), Monleone torna in libreria raccontando la seconda missione del suo agente Serge Pollock. “Il tesoro di Garibaldi” è un romanzo che con la fantasia disegna una realtà verosimile e ipotizza scenari diversi della storia del Rinascimento e dell’Unità Nazionale. Fatti storici realmente accaduti e luoghi concreti vengono mixati e il lettore, mentre fa un piacevole ripasso di storia, diventa 007 in prima persona.

Prologo

E’ l’agosto del 1795: nella fortezza-prigione di San Leo, in Montefeltro, un singolare prigioniero riceve una visita, poco prima di morire. Riuscirà, appena in tempo, a svelare un grande segreto alchemico al suo avvocato, il quale saprà farne un ottimo uso, in equilibrio tra lo sfruttamento immediato e la preparazione a future importanti rivelazioni. Il prigioniero si spegne.  Il suo nome è Giuseppe Balsamo, Conte di Cagliostro.

Buenos Aires, agosto 2018: il corpo senza vita del vice ambasciatore italiano d’Argentina viene ritrovato nel bagno della sua abitazione. Un incidente nella doccia?   L’A.N.S.I.S. (Agenzia Nazionale Sicurezza Interna Speciale) manda ad indagare il suo agente di punta, Serge “Samba pa Ti” Pollock.

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...