Una mostra fotografica tra Praga e Millesimo con l’Aiolfi

“Mediterraneo. Un racconto per immagini, poesia e musica” è il titolo di una mostra che dal 27 aprile al 18 maggio l’associazione Aiolfi propone a Praga nella Cappella Barocca – Barokní kaple (Vlašská 34, Praha 1) mentre dal 16 settembre al 2 ottobre e opere saranno proposte a Millesimo nel Castello Del Carretto. Nata da un’idea di Silvia Bottaro, presidente dell’Associazione “R. Aiolfi” e del professor Giancarlo Pinto del Polo della Fotografia di Genova, curatore della mostra. La mostra ha il patrocinio della Provincia di Savona, del Comune di Savona, Centro in Europa, Fondazione Casa America Genova, Parco del Beigua, Consulta regionale Ligure delle Associazioni culturali. Fotografi partecipanti: Paola Bernini, Alessandra Caneva, Ilenio Celoria, Francesca Donadini, Federica Giannotta, Giuseppe Gotelli, Claudia Oliva, Roberto Pistone, Francesca Parodi, Antonietta Preziuso, Adolfo Ranise, Marina Rossi, Stefania Vavassura, Matteo Zavattoni.Poesie e citazioni da alcuni poeti e cantautori liguri (selezione a cura di G. Gasparini e S. Bottaro): Angelo Barile, Francesco Biamonti, Enrico Bonino, Giorgio Caproni, Fabrizio De Andrè, Gabriella Gasparini, Eugenio Montale, Angelo Novaro, Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, Camillo Sbarbaro, Luigi Tenco.

Motivazione:

“I partecipanti collaborano o hanno frequentato il Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in Fotografia dell’Università di Genova, Scuola Politecnica, Dipartimento DSA. Un’ottantina d’immagini sulla gente, le case, le usanze, le spezie, le culture del nostro mare messe in evidenza da questi racconti fotografici che cercano di trasmettere profumi, odori, sapori, tradizioni del Mediterraneo. Un mare che ci appartiene e che trasporta sulle sue acque le tradizioni dei vari popoli che vi si affacciano. Questa mostra raccoglie un’indagine composta da progetti di massimo di 10 scatti. Gli autori hanno esplorato, sia dal punto di vista documentario che da quello concettuale, il tema dei mercati; hanno fotografato gli ambienti dei mercati dove si trovano le specialità e i prodotti che caratterizzano le coste, ma anche le peculiarità dei luoghi attraverso una visione personale. La varietà dei temi affrontati comporta una visione soggettiva dell’ambiente, dei costumi, delle terre che circondano il Mediterraneo. Si parla di ambiente assolato dove la doppia esposizione esalta il territorio e i manifesti che parlano del quotidiano. Il contrasto tra i colori caldi del territorio e quelli freddi del cielo e del mare rappresentati come tessere di un mosaico, colori presi da questa nostra grande tavolozza che è il Mediterraneo. Cogliere l’attimo per documentare l’acquisto, la contrattazione e la produzione dei manufatti, dei cibi e delle mercanzie, un momento pulsante dell’attività dei mercati. Il Polo della Fotografia è una realtà nata nel 2014 con lo scopo di promuovere la cultura fotografica e la possibilità di impiego di immagini fotografiche di alto livello qualitativo presso tutti i settori economici e culturali. Oggi “Il Polo della Fotografia” fa parte integrante dell’Associazione “Aiolfi” di Savona con la quale promuove questo momento culturale a Praga e per il quale si ringrazia il Dr. Giovanni Sciola dell’Istituto di Cultura italiano a Praga che ci ospita , stesso ringraziamento a S.E. l’Ambasciatore Italiano a Praga – Dr. A. Amati – che ci ha offerto tale opportunità”, scrive il professor Pinto.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…