Varazze festeggia Santa Caterina

Sabato 29 Aprile è in programma a Varazze l’omaggio floreale alla statua di Santa Caterina, con la partenza del corteo dalla Chiesa di San Nazario fino alla statua posta nel porto turistico per la successiva benedizione; la sera, a partire dalle 21:30, nella piazza antistante la Chiesa di Santa Caterina il concerto della Banda Cardinal Cagliero e la mostra fotografica di Varagine.it. Una galleria fotografica delle immagini che ritraggono la processione e i festeggiamenti per la Santa scorreranno su uno schermo. La rievocazione, attraverso le immagini, porterà indietro nel tempo, dandoci la sensazione di grande cambiamento della società varazzina, ma di immutata devozione nei confronti della nostra Patrona, che giunse nella città ligure il 3 ottobre del 1376, con l’intento di visitare il luogo natio del Beato Jacopo da Varagine mentre era di ritorno da Avignone, ed impressionata dalla desolazione causata dalla pestilenza dilagante vi si fermò a pregare, chiedendo la liberazione della Città dalla malattia e facendo promettere agli abitanti di erigere una chiesa in onore della Santissima Trinità.Cessata improvvisamente l’epidemia, i varazzini non tardarono a mettere in atto il voto e la cappella, seppur piccola e modesta, fu eretta in tempo per il passaggio della futura santa l’anno seguente.

I festeggiamenti culmineranno Domenica 30 aprile,quando il vescovo monsignor Calogero Marino celebrerà la tradizionale Messa solenne, nella chiesa di Sant’Ambrogio, da cui subito dopo partirà la processione dei crocifissi e della statua della Santa che percorrerà il centro cittadino fino al piccolo Santuario che i varazzini dedicarono alla grande senese nel 1376, ove sarà celebrata una Messa, sciogliendo così il voto fatto dai varazzini. Nel pomeriggio, la processione proseguirà alle 15.30 per riportare la statua in Sant’Ambrogio.

L’arrivo in piazza dell’effigie sarà accompagnato, come di consueto, dalla banda musicale cittadina Cardinal Cagliero e si svolgerà alla presenza delle autorità politiche, religiose e militari della Città di Varazze, con il tradizionale ingresso “a più riprese” della statua nella navata, prima dell’entrata definitiva.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…