Varazze, una giornata per insegnare la cultura del mare

Via alla quarta edizione di “ A Pesca e u Ma”, una delle più belle manifestazioni di Varazze per quanto riguarda la pesca e le tradizioni locali. L’evento, voluto e organizzato dall’assessorato all’Ambiente, si svolgerà sabato 30 settembre alla Marina di Varazze, con i suoi protagonisti: la pesca, le tradizioni locali, l’ambiente marino di Varazze, i pescatori. Il mare al centro. “Infatti, spiegano gli organizzatori, tutti gli incontri, i convegni, i laboratori, le dimostrazioni, le videoproiezioni e gli stand saranno a tema marino”. 

“A Pesca e U ma – spiega l’assessore all’Ambiente Massimo Baccino – vuole portare all’attenzione del grande pubblico temi importanti come ecosostenibilità e biodiversità, tutela, conservazione, ed eticità degli alimenti, dei prodotti del mare e delle acque. Infatti, nel pomeriggio, le associazioni nautiche-sportive e di pesca della Marina di Varazze e locali con il Cea comunale Parco Costiero Piano d’Invrea svilupperanno incontri ed esperienze per grandi e piccini legati al mare e alla pesca, alla loro tutela e conservazione”.

Quest’anno nell’ambito della manifestazione, l’assessorato all’Ambiente promuoverà l’iniziativa “Ambasciatore Pelagos” rivolta ai diportisti e utenti del mare a vario titolo; dopo la recente sottoscrizione della Carta di Parternariato Pelagos da parte del Comune di Varazze, continuiamo nell’impegno assunto per la sensibilizzazione alla tutela dei mammiferi marini nel Santuario dei cetacei e nel Mediterraneo. 

“Un evento importante – conclude Baccino – al quale invito cittadini e turisti a partecipare – che celebra Varazze, la sua biodiversità, l’eccellente tradizione gastronomica e le sue millenarie tradizioni, legate al mondo della pesca e del mare, facendo in modo che le risorse locali divengano gli elementi di differenziazione più importanti che ci possono distinguere da altre destinazioni”.

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…