Yenny Grisanti espone alla Casa delle Arti di Albissola

Sabato 14 gennaio, alle 17, presso lo spazio espositivo de “La Casa delle Arti” in Via dei Seirullo 12 ad Albisola Superiore, inaugura la mostra personale dell’artista Yenny Grisanti. L’artista sarà presentata dal critico d’arte Marco Pennone e dalla scrittrice Maria Scarfi Cirone. L’evento è organizzato da Diego ed Ettore Gambaretto e l’esposizione sarà aperta tutti i giorni dalle 16 alle 19, tranne il martedì. Su appuntamento al numero 388 6058693
E’ proprio di Yenny Grisanti, impastare i colori sopra la tavolozza della poesia. Una bellezza speciale proviene dalle opere di questa pittrice che ci trasmette la sensazione di voler entrare, ella stessa, nel mistero della sua Arte, con l’umiltà e la delicatezza di chi possiede un’anima grande. Riesce a rendere visibile l’invisibile, possedendo il dono riservato solo al vero Artista. Un misticismo sospeso, quasi impalpabile, si effonde in una “Venezia” di rara suggestione e atmosfere altrettanto armoniose impreziosiscono tutte le altre opere illuminate da un’Arte tangibile e pura, ricca di valori interiori, perché Yenny Grisanti è aperta alla vita e riesce a renderla radiosa attraverso una perfetta armonia. 
Maria Scarfì Cirone (scrittrice e critica)

Scorci suggestivi delle località liguri (la “Torretta” di Savona, da sempre simbolo della città, vista da un’angolazione tutta particolare); visioni di una perennemente romantica Venezia; nature morte con cesti, brocche, frutta, fiori, funghi; un primo piano di una fiera e maestosa testa di cavallo… Il Verismo come inesausta stagione della pittura, che riafferma se stesso con la semplicità del linguaggio accessibile a tutte le culture, basta ricordarsi della nostra comune umanità: questo mi sembra, in sintesi, il messaggio pittorico di Yenni Grisanti. Immagini poetiche, spesso di piccolo formato – quasi, sembrerebbe, per “non farsi troppo notare – ma che nella loro nitidezza e naturalezza ci rivelano un animo sensibile che segue il lento, immutabile fluire di quella Bellezza di cose, Natura, uomini, animali che il tempo non potrà mai scalfire. 
Marco Pennone (Scrittore e critico)

Autodidatta, innamorata della vita, in particolare della natura, Jenny Grisanti adotta un uso scaltrito del colore. La Liguria è nei suoi carruggi, nelle sue marine, nelle sue barche… temi ricorrenti nelle sue invenzioni sceniche. E poi episodi di vita agreste, per certo verso di delleaniana memoria. Jenny ama gli animali. I suoi cavalli sono poderosi, talora immortalati scalpitanti nell’acqua schiumante. Il movimento entra così nella tela e vorrebbe muoverne gli spazi. E poi i fiori che, talora alla Vincent van Gogh, riempiono di luce gli spazi. Le copie d’autore aprono con delicatezza una finestra sul passato, passato che per Jenny sa di bruciante nostalgia. Nostalgia e, del pari, entusiasmo, queste le energie dell’estro creativo di tale pittrice, che nella semplicità delle linee costruttive del disegno gioca un comunque vivace dialogo con il riguardante.
Claudia Ghiraldello (Esperta d’arte)

About the Author

Stefano Pezzini

Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio…