I vini liguri premiati in Valle d’Aosta

“Siamo andati in Valle d’Aosta giusto per prendere qualche medaglia”: sorride Antonio Basso, conosciuto nell’universo mondo del vino come Durin, di ritorno ad Otovero dalla Valle d’Aosta. E ha ragione a sorridere, assieme alla moglie Laura è tornato a casa con due medaglie d’oro e una d’argento per i suoi vini. Anche Bruno Pollero, con la moglie Eliana patron della tenuta Maffone, è tornato a Pieve di Teco con una medaglia d’oro. Soddisfazione e oro anche per la Cantina Lupi di Pieve di Teco. E soddisfazioni anche per altre aziende vinicole liguri, dello spezzino, le Cantine Baia del Sole e le Cantine Lunae Bosoni, tornati a casa con due prestigiosi argenti.

Si è chiusa, infatti, con un grande successo ligure “Vins Extrêmes 2017”, la manifestazione dedicata ai vini della “viticoltura eroica” che si è svolta sabato al Forte di Bard in Valle d’Aosta. Proprio la Valle d’Aosta, come la Liguria, sta conoscendo un grande rilancio enologico e, in entrambe le regioni, la viticoltura è veramente “eroica”, sia per i terreni scoscesi, sia per gli appezzamenti decisamente minuscoli rispetto a Toscana, Piemonte, Lombardia o Veneto (per non parlare del Sud). La manifestazione è stata organizzata dal Cervim, con il patrocinio dell’OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin). In mostra (e in gara) 740 vini di aziende italiane ed estere, 220 i vini premiati.

 

QUESTO IL PALMARES LIGURE

MEDAGLIE D’ORO:

Nella categoria dei vini bianchi premiati il Colli di Luni Vermentino DOC “Sarticola” 2016 delle Cantine La Baia del Sole  e Riviera Ligure di Ponente DOC Vermentino “Le Serre” 2012 dell’Azienda Agricola Massimo Lupi.

Nella categoria dei vini rossi medaglia d’oro per Ormeasco di Pornassio Superiore DOC 2015, di Tenuta Maffone e Riviera Ligure di Ponente DOC Granaccia 2015, dell’Azienda Agricola Durin.

Per la categoria dei vini spumanti, medaglia d’oro per il “Bàsura Riunda” sempre di Durin, un metodo classico a base 100% Pigato affinato 60 mesi all’interno delle Grotte di Toirano.

 

MEDAGLIE D’ARGENTO:

Quattro le medaglie d’argento ai vini bianchi della Liguria: un Pigato DOC Riviera Ligure di Ponente “I S-Cisnchi” 2015, dell’azienda Durin, un Colli di Luni Vermentino DOC “Oro d’Isee” 2016 di Cantine La Baia del Sole, un IGT delle Colline Savonesi “Vignamare” 2000, dell’azienda Agricola Massimo Lupi e un Colli di Luni Albarola DOC  2016 di Cantine Lunae Bosoni.

 

Nella foto i premiati della Liguria

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...