Franco Iannone, imperiese, speaker di importanti avvenimenti motoristici, anche quest’anno segue la Dakar e, anche quest’anno, compatibilmente con il wi-fi delle zone desertiche, invierà ogni giorno i suoi aggiornamenti. A differenza degli altri anni Franco seguirà i piloti del Team Ralliart, ma non mancheranno aggiornamento anche sugli altri piloti, a cominciare da Maurizio #quarantadue Gerini, il pilota imperiese sponsorizzato, tra gli altri, dai Viticoltori Ingauni. Ecco il suo racconto dell’ultimo giorno del raid in Arabia Saudita. Una raid che ha visto, per la terza volta, Maurizio Gerini #quarantadue primo tra i piloti italiani. Maurizio, all’arrivo, ha voluto ricordare “Ginger”, Fausto Vignola, che (per chi crede), da dove è oggi ha seguito e protetto il suo amico. Ciao Faustone!

E’ finita anche questa Dakar, la 42° edizione che si è tenuta per la prima volta in Arabia Saudita. Sono state 12 tappe dure, segnate dalla fatica per un percorso ricco di imprevisti e insidie. Sabbia, dune e vento freddo hanno caratterizzato i 12 stage della competizione più dura al mondo, che ha visto la vittoria dell’americano Ricky Brabec del team HRC (Honda racing corporation). Per la prima volta dopo 18 anni, KTM ha ceduto il podio!

Tutti e tre gli equipaggi RTeam (Squadra Corse di Mitsubishi Italia) Schiumarini e Gaspari, Carrara e Dominella (nella categoria Experience Dakar) e Rickler e Dragos (alla guida dell’Iveco Eurocargo come veicolo assistenza), sono arrivati fino alla fine. Si tratta di una grandissima soddisfazione per il team manager Renato Rickler, che da subito ha dichiarato di non essere interessato alla posizione in classifica, quanto a vedere tutti i mezzi arrivare al podio finale. Una grande impresa quella portata a termine dal team toscano, che ha vissuto già dal primo giorno la difficoltà di una competizione che ha visto tutto lo staff lavorare duramente notte e giorno per portare a termine la gara. Una sfida personale che ha a che fare con il lato umano della Dakar. Una gara che si conferma durissima, come ha dimostrato la scomparsa del compianto Paulo Goncalves, ma che ci ha visto spettatori e protagonisti numerose volte di gesti di inaudita amicizia e solidarietà tra i piloti. E questo soprattutto vogliamo portare a casa. 

Abbiamo seguito con passione anche le vicende degli altri piloti italiani in gara, ovviamente i primi due in classifica Maurizio Gerini (arrivato 20°) e Jacopo Cerutti (22° posto) del Team Solarys, che nonostante i problemi alla mousse ed essere rimasti senza carburante durante la tappa Marathon, sono riusciti a mantenere salda la loro posizione in classifica. Ma abbiamo seguito con piacere anche il simpaticissimo Mirko Pavan, con la sua Beta nella categoria “Original By Motul”, senza assistenza. Il pilota Razza Piave ha dimostrato di avere testa e gas, portando a casa la 75° posizione nella classifica generale.

Resta di queste due settimane l’atmosfera creatasi al bivacco, di cui già ho nostalgia, e i tanti nuovi amici conosciuti in questo viaggio. Il lato “umano” che questo grande circus, che definisce la Dakar ogni anno, riesce a restituirci.

Non mi resta che salutare questi meravigliosi paesaggi, per tornare a sognarne di nuovi. Alla prossima Dakar!

Franco Iannone  #dakar2020

 

Risultati classifica generale piloti italiani

 

Moto:

 

20 42   MAURIZIO GERINI SOLARYS RACING 44H 10′ 52”

 

22 41   JACOPO CERUTTI SOLARYS RACING 44H 28′ 36”

 

49 106   ALESSANDRO BARBERO ALESSANDRO BARBERO 55H 34′ 34”

 

70 110   ALBERTO BERTOLDI BMS MOTO 59H 54′ 11”

 

73 111   CESARE ZACCHETTI CESARE ZACCHETTI 61H 02′ 32”

 

75 109   MIRKO PAVAN NSM RACING TEAM 61H 05′ 25”

 

82 89   FRANCESCO CATANESE TMF RACING ASD 65H 29′ 08”

 

93 155   MATTEO OLIVETTO ABC OLD FARM RACING 74H 57′ 00”

 

Auto

 

 

53 367   ANDREA SCHIUMARINI

 ENRICO GASPARI

R TEAM 92H 30′ 14”

 

21 518   CLAUDIO BELLINA

 GIULIO MINELLI

 BRUNO GOTTI

ITALTRANS 76H 14′ 55”

 

Camion

 

25 536   ANTONIO CABINI

 GIULIO VERZELETTI

 CARLO CABINI

OROBICA RAID 94H 37′ 11”

 

27 526   PAOLO CALABRIA

 LORIS CALUBINI

 GIUSEPPE FORTUNA

OROBICA RAID 98H 49′ 54”

 

SSV

 

25 447   MICHELE CINOTTO

 MARCO ARNOLETTI

FN SPEED TEAM 70H 04′ 12”

 

29 473   ELVIS BORSOI

 STEFANO PELLONI

RT73 100H 46′ 17”

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...