A Cervo il grande jazz firmato Bosso e Mazzariello

Venerdì 10 agosto, alle 21.30, torna il grande jazz sul Sagrato dei Corallini: Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello arrivano al 55º Festival Internazionale di Musica da Camera con “Tandem”, canzoni e temi della musica internazionale, senza distinzione di genere. Un viaggio magico, in una miscela di tensioni e distensioni, lirismo ed energia pura.

 

Fabrizio Bosso lo conosciamo già: grandissimo trombettista e musicista jazz, è stato tra i protagonisti del Festival 2016, una serata in cui regalò forti emozioni sul Palco dei Corallini.  Quest’anno torna con un altro splendido artista, il vulcanico pianista anglo-italiano Julian Oliver Mazzariello, e con un repertorio che propone celebri canzoni e temi tratti da film che hanno fatto la storia cinematografica; il tutto tra virtuosismi travolgenti, improvvisazioni, attenzione a dinamiche e colori. Un duo affiatato ed entusiasmante. Del resto, come dicono loro, ci sono due modi di fare le cose insieme: “perseguire due strade parallele che portano alla stessa meta, oppure pedalare all’unisono”. Loro scelgono la seconda con l’Album “Tandem”, che conferma la straordinaria intesa tra i due artisti,  un’unione iniziata sul palco ma che trascende le regole delle classiche collaborazioni. Bosso e Mazzariello si incontrano nella primissima formazione degli High Five, una “All Stars” di giovani talenti del firmamento jazzistico italiano e da quel giorno li lega un’amicizia profonda, marcata dalla stessa immensa passione per la musica e dalla voglia di sperimentazione tra generi.

“Tandem” racconta lo stesso spirito di condivisione che i due trovano nella vita, interpretando da “Oh Lady Be Good” di George Gershwin a “Luiza” di Antonio Carlos Jobim, dall’omaggio a Michel Legrand in una versione di “Windmills of your Mind”, al tema di “Taxi Driver” di Bernard Herrmann, brani che confermano nuovamente – dopo l’interpretazione di Nuovo Cinema Paradiso, l’omaggio a Nino Rota e la sonorizzazione de Il Sorpasso – la fascinazione di Fabrizio per il mondo del cinema. Spazio anche ai brani originali con “Wide Green Eyes” e “Dizzy’s Blues” di Fabrizio Bosso e “Goodness Gracious” di Julian Oliver Mazzariello.

Fabrizio Bosso

Moltissime le collaborazioni con artisti di livello internazionale: Gianni Basso, Enrico Pieranunzi, Rosario Giuliani, Charlie Haden, Carla Bley. Con la Blue Note pubblica nel 2007 uno dei suoi  dischi più importanti, “You’ve Changed”. Molte le partecipazioni a Festival prestigiosi, in Italia e all’estero, e le collaborazioni cross over o interdisciplinari, con la sonorizzazione di immagini tratte da film celebri. Collabora, come  solista, con grandi direttori d’orchestra (rivisitazione della Bohème “Mimì è una civetta” nata da un’idea di Cristina Mazzavillani Muti). Del 2011 è la registrazione, presso gli Air Studios di Londra, dell’album “Enchantment- L’incantesimo di  Nino Rota” con la London Symphony Orchestra. “Tandem” esce alla fine del 2014, con ospiti Fiorella Mannoia e Fabio Concato.

Julian Oliver Mazzariello

Nasce a Hatfield, in Inghilterra. A 8 anni assiste a un concerto di Miles Davis che gli cambia la vita. Da allora collabora con artisti italiani diversi fra loro, da Lucio Dalla a Enrico Rava, grazie a una versatilità innata. Partecipa alla nascita del High Five Quintet (dove conosce Bosso). Tra i progetti a suo nome va ricordato Profile.

Prezzi biglietti:

  • primi posti € 30,00; secondi posti € 25,00 – ingressi: € 20,00
  • ragazzi dagli 11 ai 19 anni e studenti sino ai 26 anni: € 10,00
  • bambini sino ai 10 anni e disabili: ingresso gratuito

La biglietteria è collocata all’interno dell’Oratorio di Santa Caterina, dove si potrà visitare, inoltre, una raccolta di immagini sacre (1600/1900) donate dalla famiglia Vallora al Comune di Cervo.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...