A Genova un pomeriggio dedicato a Colombo tra musica e poesia

Venerdì 11 novembre, dalle 17 alle 19, il Museo della Commenda di Genova  (Piazza della Commenda) ospita l’evento culturale “Ricordando Cristoforo Colombo fra musica e poesia”, per il 527 anniversario della scoperta dell’America. L’ingresso è libero. Fra gli ospiti, Andrea Mora “il crooner italiano” e Piero Parodi, “icona” della musica genovese. 

L’evento è organizzato dal Comitato Nazionale per Colombo con  ENTEL – Ente Nazionale per il Tempo Libero (sezione Liguria), in collaborazione con il MU.Ma Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni e con la Cooperativa Solidarietà e Lavoro. Ecco il programma completo: per i saluti di apertura interviene Nicoletta Viziano, presidente del Mu.Ma. Quindi introduzione a cura di Bruno Aloi, presidente del Comitato Nazionale per Colombo, e Alessandro Casareto, Presidente dell’Entel Regione Liguria. Ed ecco le performance artistiche e musicali: Andrea Mora, eletto da Jazz Italia il “crooner italiano”, e il suo jazz trio, Claudio Romanelli  pianoforte, Guido Sais basso, Matteo Ottonello batteria, canta “Sos navigantes”, da lui scritta con Umberto Bindi, “Maccaja”, tratta dal suo album “Essenzialmente Mora”, “Genova per noi” di Paolo Conte e naturalmente “Ma se ghe penso”. Piero Parodi riproporrà voce e chitarra due canzoni storiche della tradizione genovese da lui riscovate e rivisitate, “Zena ghe n’è unn-a” e “Quando va sutta u sù”. L’attrice Lucia Vita legge due poesie di Paolo Falabrino, “Figlio del mare” e “La costa e il mare”, mentre Anna Maria Campiello, “ambasciatrice di Genova nel Mondo 2018”, presenta due sue poesie:  “La solitudine di Colombo” e “Il navigante”. Infine ll tenore “tenor Gènois” Mauro Volpini canta “My way”, “Il nostro concerto” di Umberto Bindi e Giorgio Calabrese, “Colombo” di Sandro Giacobbe, e “Il mio mondo” scritta da Umberto Bindi e Gino Paoli  

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...