A Loano il Pre-Meeting di Comunione e Liberazione

E’ in programma dal 4 all’8 luglio a Marina di Loano l’edizione 2018 del Pre-Meeting di Loano, la manifestazione che anticipa i temi del Meeting di Rimini, kermesse che la Fondazione Amicizia fra i popoli organizza ad agosto di ogni anno a Rimini. L’iniziativa è promossa e realizzata dall’associazione culturale “Cara Beltà” e dal banco di solidarietà “Padre Santo” di Loano con il contributo dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano, della Marina di Loano, di Regione Liguria e di importanti partner quali Fondazione Alamo, Noberasco, Marina di Loano, Fondazione De Mari e Tecnica.

Il tema scelto per l’edizione 2018 del Pre-Meeting di Loano e del Meeting di Rimini trae spunto da una celebre frase di Vaclav Havel: “Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice”. Durante la manifestazione docenti, giornalisti, scrittori e personaggi di spicco del panorama culturale italiano ed internazionale inviteranno i partecipanti a riflettere su come l’agire dell’uomo, alla ricerca continua del significato della vita e della felicità, sia il vero motore della storia. A fare da contorno, un ricco programma di concerti, proiezioni, mostre ed eventi sportivi.

Il presidente dell’associazione culturale “Cara Beltà”, Paolo Desalvo, spiega: “Il Pre-Meeting di Loano vuole raccogliere la sfida del Meeting di Rimini, che quest’anno invita a riflettere su come il vero protagonista della storia non siano le superpotenze con i loro progetti o i potentati finanziari con i loro interessi economici, ma l’uomo. La scintilla che accende il motore della storia è il desiderio che sta nel cuore dell’uomo. Nel corso delle varie epoche gli esseri umani hanno desiderato cose diverse: il pane, una casa più comoda, un lavoro migliore, la pace, l’amicizia, l’amore. Tutto questo risponde ad un desiderio ancora più profondo, che pervade tutta la sua vita: il desiderio della felicità. Anche gli immensi movimenti migratori dei popoli da un confine all’altro della terra sono dovuti alla ricerca della felicità, del bene che ciascuno vuole per sé e per i propri cari. Gli incontri con gli ospiti del Pre-Meeting approfondiranno questa intuizione: il vero protagonista della storia è il cuore dell’uomo, che desidera la felicità”.

Il Pre-Meeting di Loano prenderà il via mercoledì 4 luglio alle 21 al Marina Center di Marina di Loano con i saluti e gli interventi di Paolo Desalvo, presidente dell’associazione culturale “Cara Beltà”; di Luigi Pignocca, sindaco di Loano; di sua eminenza Guglielmo Borghetti, vescovo della diocesi di Albenga- Imperia; di Giovanni Toti, governatore della Regione Liguria. A seguire, alle 21, il dibattito su “Il protagonista della storia è l’uomo che vive”. Interverranno Francesco Rutelli, presidente di Anica; Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione Sussidiarietà; Emilia Guarnieri, presidente della Fondazione Meeting di Rimini.

Giovedì 5 luglio alle 21 al Marina Center don Marco Pozza, cappellano del carcere “Due Palazzi” di Padova, condurrà l’incontro “Non lasciate soli i sognatori”. Venerdì 6 luglio alle 18 Silvio Cattarina, psicologo e direttore della comunità “L’imprevisto”, presenterà alcune testimonianze del mondo del disagio giovanile con l’incontro dal titolo “Un imprevisto è la sola speranza”. Alle 21 lo psicanalista e saggista Massimo Recalcati interverrà su “La prigione del sacrificio”.

Sabato 7 luglio alle 18 Wael Farouq dell’Università Cattolica di Milano e Giorgio Paolucci, giornalista di Avvenire, si confronteranno su “Fra oriente e occidente, quello che ha cambiato la storia”. Alle 21 il giornalista economico Oscar Giannino ed il docente dell’Università di Bologna Emanuele Forlani parleranno di economia e bisogni dell’uomo nell’incontro dal titolo “Non solo numeri”.

L’edizione 2018 del Pre-Meeting di Loano si chiuderà domenica 8 luglio con l’intervento dello psicanalista e scrittore Luca Ballerini su “Emergenza educativa. Costruire (oppure no) il futuro di un popolo”.

A fare da contorno al Pre-Meeting di Loano una lunga serie di appuntamenti musicali e culturali. Si comincia martedì 4 luglio alle 22 in Orto Maccagli con il concerto “Crossroad” della Jonh Stanson Band. Mercoledì 4 luglio alle 22 sul Molo Francheville (che ospiterà tutti i successivi appuntamenti) Carlo Pastori e Walter Muto eseguiranno “canzoni per ogni tempo” con il concerto “Lasciateci cantare”. Giovedì 5 luglio la banda dell’Associazione Musicale Santa Maria Immacolata di Loano eseguirà “Pezzi Celebri”. Venerdì 6 luglio il Trio Ottomillimetri suonerò alcuni dei più famosi brani della “Storia del Cinema”. Sabato 7 luglio, infine, la Clinton Street Band sarà protagonista di un concerto di “International Classic Rock”.

Durante tutta la durata del Pre-Meeting al Molo Francheville sarà visitabile la mostra dal titolo “La rosa bianca”, dedicata ai “sei amici che sfidarono Hitler”. Domenica 8 luglio, infine, va in scena la “Chicchiricchì Run”, allenamento di gruppo al canto del gallo per runners e walkers. Le iscrizioni si apriranno alle 7 mentre la partenza è prevista per le 8 del mattino. Ristoro finale e premi ad estrazione per i partecipanti.

L’ingresso a tutte le iniziative è libero e gratuito. Il programma dettagliato è disponibile all’indirizzo www.carabelta.it 

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...