A Musica per il palato su Brg il Cala parla di Ormeasco

Nuovo appuntamento con Championship Vinyl su BRG Radio e nuovo momento dedicato a Liguria e Dintorni.

Abbiamo parlato di un vino rivoluzionario, l’Ormeasco, vino dalla storia secolare, impiantato in valle Arroscia già nel 1803.
L’Ormeasco è anche il vino che ha “ispirato” (alcolicamente parlando) la rivoluzione giovanile del ‘68. Nel 1957, a Cosio d’Arroscia, infatti, arrivarono da Albissola, un gruppo di artisti e intellettuali (tra cui Guy Debord, francese, ispiratore e guru del ‘68 parigino) per festeggiare un amico, Piero Simondo, appena sposato a Cosio. Assieme a lui Michèle Bernstein, Asger Jorn, Pinot Gallizio, Pegeen Guggenheim e Ralph Rumney, Walter Olmo.
A Cosio scrivono il manifesto del Situazionismo, movimento artistico e politico che caratterizza gli Anni ‘60 (e ancora oggi ha grande influenza).
Arte, politica e vino in quella settimana del 1957.
Per scoprire quale canzone è stata abbinata a questo vino, ecco il link per la puntata di ieri sera:
Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...