A Sanremo la consegna dei Masters of oil, tanti i premiati della Liguria

Olio, basilico, pesto

Sabato 18 maggio, al Grand Hotel Londra di Sanremo,  giornata conclusiva della terza Edizione del Concorso Internazionale per oli di alta qualità Sanremo masters of olive oil international contest 2019 svolta dal 3 al 6 di aprile, con la Cerimonia di premiazione e la consegna dei prestigiosi riconoscimenti MOOOIC agli Oli premiati.

Quest’anno l’organizzazione è stata portata avanti dall’ideatore del concorso Aldo Mazzini con il supporto dell’Associazione per la divulgazione della cultura dell’Olio KNOIL di cui è presidente Alissa Mattei, notissimo nome del mondo dell’olio nazionale e internazionale, è stata responsabile della qualità alla Carapelli per oltre 30 anni. La Giuria Internazionale, composta da 10 esperti provenienti da 7 Paesi, nei tre giorni delle sedute di assaggio, ha valutato 100 oli provenienti da 4 Continenti e da 12 Paesi del Mondo ( Italia, Spagna, Grecia, Turchia; Israele; Portogallo, Cile, Giappone, Cina, Belgio, Germania, Svizzera). La giuria è stata composta da una serie di esperti del settore olivicolo, personalità di rilevante importanza nei rispettivi paesi per il mondo dell’olio e sono Capi Panel o membri di Panel e/o consulenti ed operatori del settore.

Le aziende vincitrici riceveranno il Diploma ed i premi di riconoscimento nelle   7 + 1 categorie del Master of Olive Oil (CATEGORIE: fruttato leggero, fruttato medio, fruttato intenso, oli DOP/IGP, monocultivar, blend, biologici e oli della Liguria – per la visione degli oli partecipanti e premiati si veda il sito web al link: https://mastersofoliveoil.org/best-olive-oils-2019/ ).

Anche quest’anno, una sezione speciale con premio dedicato sarà riservata alle Aziende produttrici della Liguria che hanno rappresentato con onore il top della produzione di alta qualità della Regione nella competizione con i giganti nazionali ed esteri. Le tre migliori aziende della Liguria sono risultate in l’Azienda Agricola Pietralata di Pantasina, l’azienda Agricola Armato Cristina di Lucinasco e l’Azienda Agricola Paolo Cassini di Isolabona.

La giornata conclusiva vedrà al mattino dalle ore 10 alle 12,30 un Convegno a tema: “Olio Extravergine qualità salutistiche e qualità edonistiche” e, dopo un rinfresco in giardino, nel pomeriggio dalle 15 alle 17 saranno presentati tutti gli oli in concorso e verranno consegnati gli attestati di riconoscimento ed i premi a vincitori delle varie categorie. Tra i premiati da sottolineare il terzo posto assoluto dell’olio Fiore di Montagna del Frantoio Baglietto e Secco di Villanova d’Albenga La giornata è aperta a tutti https://mastersofoliveoil.org/product/award-ceremony/

“Lo spirito e lo scopo della manifestazione sono di divulgare la cultura dell’olio, far apprezzare e conoscere sempre di più presso i consumatori l’olio extravergine di qualità ed aiutare le aziende a guadagnare maggior prestigio, maggiore visibilità e maggiori quote di mercato. Per il 2020 lavoreremo per far crescere ulteriormente il Concorso e la presenza di aziende da ancora più paesi produttori sempre nello spirito di divulgare e far conoscere le qualità dell’olio extravergine ai consumatori e dare visibilità a tutti produttori di oli di alta qualità”, spiega Aldo Mazzini.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...