Ad Alba il secondo stage delle giovani promesse della pallapugno

Nello sferisterio “Mermet” di Alba erano 28 i ragazzi convocati per la seconda uscita ufficiale del nuovo Centro Tecnico Federale, il polo d’eccellenza promosso dalla Fipap per la formazione tecnico-sportiva degli atleti di età compresa tra i 13 e i 16 anni: Haron Alonso, Yago Alonso, Luca Bosio, Fabio Martinetti, Cristian Passavanti, Michele Nada e Francesco Proglio (Albese Young); Daniele Cabutto, Mattia Porro, Nicolò Vecchio e Davide Oberto (Benese); Cristian Tafani, Matteo Cassighi, Denny Raineri, Andrea Bertone (Pro Paschese); Filippo Rey, Alessandro Serra, Eros Cordero e Daniele Reitano (Canalese); Lorenzo Conterno, Mattia Fresia Dotta, Matteo Mozzone, Lorenzo Cerrato, Federico Devalle, Luigi Olivero, Romano Arnulfo, Marwane Lagdani e Andrea Baudino (Virtus Langhe).

 

I giovani atleti sono stati esaminati dai giudici Roberto Corino, responsabile del CTF 2.0, Giuliano Bellanti e Luca Mangolini, con la collaborazione di Martina Garbarino e Federico Alessandria. La valutazione si è basata principalmente su tre criteri: tecnico, fisico e comportamentale. L’attività del Centro Tecnico Federale, come già avvenuto in passato, è sostenuta dalla Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, sempre attenta alla pallapugno e alla promozione dello sport tra i giovani. Da quest’anno, s’inserisce come partnership la Siscom di Cervere, tra le più importanti software-house a livello nazionale nella progettazione e nello sviluppo di soluzione informatiche per i Comuni e le aziende.

Come ogni talent che si rispetti il tutto viene filmato: le puntate vanno in onda sul canale YouTube de Lo Sferisterio nello speciale ZONA 90: IL TALENT. L’avventura del CTF 2.0 proseguirà a Cuneo lunedì 18 giugno, dalle 20 alle 23, e a Cortemilia martedì 3 luglio, dalle 20 alle 23.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...