Ad Albenga sale l’attesa per Sale d’Attesa…

Sale l’attesa per “SALE D’ATTESA” è tanto banale che ve la diciamo lo stesso. Ma non è banalità dire che lo spettacolo teatrale ha già riscosso successo a Borghetto, Denice (Al) e Pieve di Teco ed è già richiesto altrove. Domenica 24 novembre alle 17 approda al Teatro Ambra di Albenga la pièce teatrale dal titolo “SALE D’ATTESA,TRE DONNE E LE LORO STORIE”.

E’ la storia di tre donne (interpretate da Graziella Ghezzi, Susy Minutoli, Paola Paolino) che casualmente si incontrano nelle sale d’aspetto di vari professionisti. Dal racconto del quotidiano nasce tra loro una relazione profonda. I profili delle tre donne vengono tracciati con arguzia e intelligenza suscitando ilarità. I testi sono scritti da Daria Pratesi, sceneggiatrice cinematografica e scrittrice teatrale,sempre attenta alle tematiche delle donne, indagando ironicamente tra vizi e virtù. Le coreografie originali e gli interventi danzati sono di Irene CiravegnaLa regia è di Carlo Deprati, attore e regista di alto livello. 

L’organizzazione è delle associazioni IMMAGINAFAMIGLIE APS, ANT Albenga, APS-#COSAVUOICHETILEGGACon il patrocinio del Comune di Albenga. Per essere sicuri di avere un posto a sedere si può fare un’offerta e prendere un ticket prenotazione presso alcuni esercizi commerciali del centro (elencati in locandina). I fondi raccolti sono a favore di Fondazione ANT SEZIONE ALBENGA e IMMAGINAFAMIGLIE  per progetti di prevenzione rivolti al benessere della donna.

La Fondazione ANT Italia Onlus è presente in Liguria con l’unica delegazione che ha sede in Albenga in Via Roma 46.

L’obbiettivo principale della delegazione ingauna è quello di programmare visite di prevenzione oncologica. Nata a Bologna nel 1978 per iniziativa dell’oncologo Franco Pannuti, Fondazione ANT Italia ONLUS fornisce assistenza medico specialistica gratuita a casa dei malati di tumore senza alcun costo per le famiglie. In base alle risorse reperite sul territorio ANT offre progetti di prevenzione oncologica gratuiti. Il credo di ANT è sintetizzato dal termine “Eubiosia” (dal greco, eu/bene-bios/vita, “la buona vita – vita in dignità”) intesa come insieme di qualità che conferiscono dignità alla vita, in ogni fase della malattia. Prevenzione oncologica ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione.

Testo dell’amica Sandra Berriolo

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...