Al Beigua alla scoperta del…pecorino

Domenica 21 gennaio le Guide del Parco del Beigua propongono un pomeriggio per tutta la famiglia, una piacevole camminata che partendo da Stella San Bernardo, attraversando boschi di latifoglie e pascoli aperti, condurrà i partecipanti all’Azienda Agricola Usai, dove Pasquale da trent’anni produce lo squisito pecorino del Beigua, uno dei prodotti Gustosi per Natura del Parco del Beigua. Un’occasione per conoscere le curiosità della tradizionale lavorazione del latte di pecora e le diverse stagionature ma anche per scoprire il segreto della nota salmastra che rende unico il sapore di questo formaggio. L’escursione, del costo di 6 euro a persona, durerà mezza giornata; prenotazione obbligatoria entro sabato alle 12 (Guide Coop. Dafne – tel. 393.9896251).

Prodotto nella zona di Stella, questo pecorino deriva dalla lavorazione di latte crudo a cui viene aggiunto il caglio liquido. La stagionatura ideale è attorno ai sei mesi. Il colore della crosta è giallo paglierino; la pasta ha un colore giallo chiaro, è piacevolmente friabile, presenta piccolissime occhiature irregolari, distribuite non uniformemente.  

In questo formaggio si percepiscono notevoli varietà aromatiche tipiche dei pascoli del Beigua che gli conferiscono un sapore deciso, mai piccante, né aggressivo.

Curiosità: le pecore rimangono in alpeggio sul Monte Beigua dall’inizio di giugno fino all’arrivo della prima neve, su pascoli montani accarezzati dal vento marino che conferisce all’erba una nota salmastra che rende unico il sapore del pecorino, utilizzato anche nella preparazione del pesto genovese al posto di quello sardo.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...