Al Nazionale di Noli “Nebbia e Libeccio”, i gusti padani sposano la Liguria

“Nebbia e Libeccio”, una contraddizione in termini, evidentemente, perchè se c’è il vento, la nebbia si dirada. Logica, certo, che poco vale in cucina, perchè “Nebbia e Libeccio” è il titolo della serata organizzata per martedì 29 ottobre alle 20 al Ristorante Nazionale di Noli, locale storico (ai suoi tavoli si è seduta più volte Maria Josè Savoia, ultima regina d’Italia, appassionata dei ravioli di pesce), gestito da quasi un anno dallo chef stellato Giuse Ricchebuono, patron del Vescovado, sempre a Noli.

Una serata particolare, organizzata da Food Events, dello chef Fabrizio “Piri” Barontini, che ha voluto mettere alla prova la creatività mediterranea di Giuse “buttando sul tavolo della cucina” alcune eccellenze padane, il risultato della sfida la racconteremo il giorno dopo, per ora raccontiamo l’anteprima. Nebbia, si diceva, quella della Val Padana, del Granducato di Parma e Piacenza (e come dimenticare Guastalla?), Libeccio, quello della Liguria, che soffia e pulisce il cielo di Liguria.

Ed ecco, allora, quel che sarà la serata. Aperitivo in movimento con il culatello e lo strolghino (per chi non lo conoscesse un salame fatto di carni di prosciutto) del Salumificio Angelico, i prodotti del Mulino Martino Rossi, in abbinamento con i vini Cesarini Sforza e i drink di The Spiritual Machine. Servizio al tavolo con il pacchero e le tagliatelle all’uovo Pietro Massi, l’hamburger di Strolghino con i vini di Enrico Dario e BioVio. After dinner proposti da The Spiritual Machine.

IL MENU’

Aperitivo di benvenuto con Culatello e Strolghino; Finger e fritti con le farine e i prodotti di Martino Rossi Spa; Pacchero liscio di semola glassato alla colatura di alici, mandorle e crudo di gambero bianco; Tagliatella all’uovo con ragù di coniglio e aria di timo selvatico; Hamburger di Strolghino e chips di patate quarantine, ketchup di rapa rossa; Cioccolato e pernambucco. Non mancano i condimenti di Tavian, con il Chin’oro, olio extravergine di olive spremuto con chinotto di Savona (presidio Slow Food). Prezzo a persona (bevande incluse) 60 euro, info e prenotazioni: 019 7488 87.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...