Al parco del Beigua a fotografare la riproduzione delle rane

Anche se le condizioni possono sembrare proibitive, con le pozze d’acque ancora invase da neve e ghiaccio, al disgelo climatico corrisponde la stagione degli amori della rana temporaria, che sceglie questo periodo per la riproduzione, deponendo centinaia di uova prima di tornare in letargo.

È un momento delicato e poetico, uno dei primi segnali di risveglio della natura, che diventa lo scenario ideale per i fotografi che vogliono sperimentare tecniche di paesaggio e macrofotografia: i posti per il trekking foto-naturalistico nel Beigua, in programma domenica 24 febbraio a Pratorotondo, accompagnati dal fotografo naturalista e Guida del Parco Marco Bertolini, sono già tutti esauriti, perché l’esperienza è senza dubbio affascinante e curiosa, e tanti sono in lista d’attesa. Per questo il Parco offre ad appassionati ed esperti di fotografia che vogliono migliorare la propria tecnica anche uscite su misura, da programmare insieme alle nostre Guide. Per informazioni, preventivi e prenotazioni telefonare al n. 393.9896251 (Guide Coop. Dafne)

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...