Al Vescovado di Noli Giuse Ricchebuono ospita lo stellato danese Nick Curtin per una cena a 4 mani

Venerdì 13 dicembre Chef Giuseppe Ricchebuono ospita al Vescovado di Noli lo chef stellato Nick Curtin del Ristorante Alouette di Copenhagen in una cena a 4 mani volta a trattare materie prime locali di qualità eccelsa con tecniche nordiche di lavorazione e di cottura, creando un inedito mix fra tradizione e innovazione, con contaminazioni inedite negli abbinamenti e nell’esaltazione di profumi e sapori naturali.

La creatività e il talento del giovane chef Nick Curtin, stella Michelin 2019 conquistata con il ristorante Alouette dopo solo un anno dall’apertura, si incontrano con l’estro e l’ esperienza trentennale di chef Giuseppe Ricchebuono, stella Michelin dal 2003, per creare un’ atmosfera che rimandi allo stile e alla ricerca di nuovi equilibri che in questi ultimi anni hanno contribuito a rendere la Danimarca il paese con il maggiore numero di stelle nel Nord Europa e una delle capitali gastronomiche d’Europa, senza perdere di vista il legame con il territorio ligure, la sua cultura e i suoi prodotti.

Il menù verrà svelato solo il giorno prima dell’evento. Questo perché sia chef Ricchebuono che chef Curtin creano i loro piatti in base alla disponibilità delle materie prime di stagione se non addirittura disponibili solo per un periodo limitato. Una ricercata selezione di vini sarà a cura dei sommelier del Vescovado, anche se non mancherà una sorpresa, omaggio da parte dello chef Curtin che porterà al Vescovado un simbolo natalizio della tradizione danese.

Per il ristorante Alouette perlustriamo il nostro territorio ogni giorno per trovare i migliori ingredienti del momento. I nostri piatti sono minimalisti, con l’obiettivo principale di esaltarne il sapore, trasformando ogni ingrediente nella vera star di ogni portata, in un menù in continua evoluzione” commenta Chef Curtin. “La cena a 4 mani al Vescovado ci offre l’opportunità di uscire dal nostro contesto abituale. Siamo al lavoro con Chef Ricchebuono e con la sua brigata per individuare gli ingredienti che possano esprimere al meglio i sapori di Liguria nel pieno rispetto dell’andamento di questa stagione. Vogliamo valorizzare al massimo ogni ingrediente trattandolo con alcune delle “armi” segrete dell’Alouette, creando piatti che rappresentino un nuovo ponte tra Danimarca e Liguria”, ha concluso Chef Curtin.

“E’ uno chef che vanta importanti esperienze in cucine stellate negli Stati Uniti e in Europa, e con la recente apertura del suo ristorante Alouette ha subito avuto modo di dimostrare sul campo il suo grande valore, il suo estro e la sua sensibilità in cucina” spiega Giuse Ricchebuono. “La sua ricerca di materie prime a chilometro zero é perfettamente in linea con la mia idea di cucina, basata sui prodotti del territorio e rivisitata in maniera creativa, ma sempre con la finalità di esaltare ogni singolo ingrediente. Sono certo che per tutti gli ospiti che vorranno intervenire alla serata sarà un’esperienza che gratificherà appieno i 5 sensi in un crescendo di intensità e di emozioni, di portata in portata. Inoltre sottolineo ancora una volta che queste occasioni di incontro e di scambio con realtà straniere rappresentano un’ottima opportunità per fare conoscere e promuovere la storia, la tradizione e le risorse del nostro territorio”, ha concluso Ricchebuono.

Il costo della serata é di 130 euro, vini inclusi. Per prenotazioni: 019 7499 059 oppure info@ricchebuonochef.it

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...