Al via le prevendite per il Festival Teatrale di Borgio Verezzi

Venerdì 23 giugno apre la biglietteria del cinquantunesima edizione del Festival teatrale di Borgio Verezzi, situata in viale Colombo 47 (tel. 019/610167, mail: biglietteria@comuneborgioverezzi.it) e sarà possibile acquistare o prenotare (anche a distanza per telefono o via mail) i biglietti per tutti i 10 spettacoli, di cui 8 in prima nazionale, e distribuiti in 26 serate dall’8 luglio al 24 agosto, con il filo conduttore del “potere”. Orario del primo giorno: 8.30-13.00 e 14.30-18.30, poi dal 24 giugno al 7 luglio (lunedì-sabato, dall’8 luglio anche domenica) 10.30-13.00 e 16.30-18.30.Questi i prezzi: primo settore (file dalla A alla M): interi € 27 – ridotti € 25 (over 65/under 25); secondo settore (file dalla N alla Y): interi € 25 – ridotti € 23 (over 65/under 25) – ridottissimo € 15 (ragazzi fino a 11 anni) – muretti € 23 senza distinzione di settore. Abbonamento a sette spettacoli: costo € 154 (valido per le seguenti serate: 8-13-17-20-27 luglio – 2 e 6 agosto). Evento Speciale nelle Grotte di Borgio: ingresso unico € 15. Modalità di pagamento: in biglietteria, contanti, Pagobancomat, Assegno Circolare; a distanza: on line, con carta di credito: sul sito www.festivalverezzi.it alla sezione Biglietteria/Pagamento online; oppure con bonifico su c/c bancario BCC Pianfei Rocca De’ Baldi intestato a Comune di Borgio Verezzi IBAN IT46K0875349320000120130678 

Tutte le sere di spettacolo in piazza Sant’Agostino, dalle 20.30 sarà aperto il botteghino in piazza Gramsci a Verezzi e sarà attivo un servizio di bus navetta al costo di 1 euro a tratta, con partenza all’andata da piazzale antistante il Teatro Gassman (quattro corse con orario 19.15 – 19.45 – 20.10 – 20.30) e al ritorno dal parcheggio di piazza Gramsci (prima corsa 10 minuti dopo il termine dello spettacolo; tre corse a seguire a circa 20 minuti una dall’altra). Per il ritorno, gli utenti dovranno seguire lo stesso ordine di utilizzo del servizio dell’andata (chi sale con la prima corsa in andata, scende con la prima corsa di ritorno e così via). Il biglietto per il bus navetta è acquistabile direttamente al momento dell’utilizzo del servizio. 

Il programma: 8 luglio, “Le bal” (L’Italia balla dal 1940 al 2001) di Jean-Claude Penchenat, anteprima festival; 13-14.15 luglio, “La vedova scaltra” di Goldoni, con Francesca Inaudi e Giuseppe Zeno; 17 luglio, “Che osa hai fatto quando eravamo al buio?” di Claude Magnier, con Miriam Mesturino, Giorgio Caprile, Alessandro Marrapodi; 20-21-22 luglio, “Un borghese piccolo piccolo” di Vincenzo Cerami, con Massimo Dapporto e Susanna Marcomeni; 27-28-29 luglio, “Non mi hai più detto ti amo” di Gabriele Pignotta, con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia; 2-3-4 agosto, “Queste pazze donne” di Gabriel Barylli, con Paola Quattrini, Vanessa Gravina, Emanuela Grimalda; 7 agosto, “Vivo in una giungla, dormo sulle spine” di Laura Sicignano e Shahzeb Iqbal, con Amanda Sandrelli e Luchino Giordana; 9-10-11 agosto, “Sabbie mobili” di Benvenuti, Aicardi, Formicola, Pistarino, con Roberto Ciufoli, Nino Formicola e Max Pisu; 17-18-19-20 agosto (nelle Grotte), “Inferno” di Dante, con Miriam Mesturino, Manuel Signorelli e la Compangia “Uno sguardo dal palcoscenico”; 22-23-24 agosto, “La cena delle belve” di Vahè Katcha, con Gianluca Ramazzotti, Marianella Bargilli, Maurizio Donadoni, Emanuele Salce.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...