Al via Terreni Creativi, tre giorni nelle serre di Albenga con teatro e sapori ligustici

Si aprirà questa sera, venerdì 9 agosto, con un sold out, Tomorrow, la X edizione di Terreni Creativi, il festival multidisciplinare ideato, diretto ed organizzato da Kronoteatro, sostenuto dal MIBAC, dal Comune di Albenga, dalla Regione Liguria, dalla Fondazione De Mari e da numerosi sponsor privati. È ancora possibile prenotare per le serate di sabato 10 (Azienda agricola biologica BioVio) e di domenica 11 (L’Ortofrutticola). 

La prima serata sarà ospitata dall’azienda agricola TerraAlta, in Regione Filuse 5, Albenga, tuttavia, presso la Biblioteca civica Simonetta Comanedi, in Via Roma 58, nel cuore del centro storico ingauno, alle ore 18 andrà in scena “Se questo è un uomo“, una prima regionale, prima parte del progetto “Se questo è Levi“, di Fanny & Alexander con Andrea Argentieri, che indaga il rapporto più intimo di Levi con la scrittura, la necessità vitale della testimonianza, a cento anni dalla nascita dello scrittore. 

Quindi, alle 20.15, presso TerraAlta, “Animale“, il solo di Francesca Fornarini, in prima regionale, che ha debuttato nel 2018 alla Biennale danza di Venezia, in cui l’artista esplora la radice etimologica che accomuna “anima” e “animale”, ispirandosi alle opere del pittore Antonio Ligabue, le sue scene animali e i suoi autoritratti. Dopo l’Aperitivo quasi Cena, previsto per le 21.15, una novità per Terreni Creativi. Alle 22.30, infatti, andrà in scena “Sporco negro“, l’ultimo lavoro di Kronoteatro, diretto da Maurizio Sguotti, con Tommaso Bianco e due attori non professionisti del Gambia, Bubacarr Bah e Alhagie Barra Sowe, in prima regionale. Sporco negro è un cabaret razzista e politicamente scorretto sul pensiero becero e xenofobo, reso pensiero pubblico da anni di cultura mediatica attraversata e pervasa da un sottile e soffuso razzismo.

La prima serata di Terreni Creativi terminerà con la musica dal vivo del gruppo Uhuru Republic, con FiloQ, Peppe Leone, Giulietta Passera e Makadem, un caleidoscopio di personalità e competenze. “Uhuru”, che dà il nome al progetto, indica la cima del Kilimangiaro, ma soprattutto significa, in Swahili, libertà e conoscenza.

INFO E PRENOTAZIONI 

www.terrenicreativi.it

info@kronoteatro.it

tel. 380.3895473

È ancora possibile prenotarsi per le serate di sabato e domenica. Posti limitati – prenotazione obbligatoria.

Non è possibile assistere allo spettacolo delle ore 20.15 dopo il suo inizio.

TERRENI CREATIVI Festival prevede un biglietto con un prezzo molto popolare che dà diritto ad assistere a tutti gli eventi della serata e all’Aperitivo quasi Cena:

Biglietto spettacolo Pre-festival (ore 18) € 5,00

Biglietto serata intera (dalle ore 20.15) € 20,00 intero / € 12,00 ridotto (ragazzi fino ai 13 anni)

Per chi volesse sostenere l’organizzazione del festival, è possibile acquistare: Pass sostenitore tre serate € 100,00. 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...