Alassio, al via al’Alberghiero il progetto Pane, pizza e creatività per alunni speciali

Presentato presso l’alberghiero di Alassio lo scorso gennaio, Pane, Pizza e creatività, è ufficialmente cominciata con la prima lezione affidata al presidente di Confartigianato panificazione Enrico Meini. Il docente, coadiuvato dal personale di sostegno e dagli educatori, introdurrà gli alunni ai fondamentali della panificazione, farine, lieviti, impasto, formatura e cottura, con attività tecnico pratiche svolte tra laboratorio ed aula.

 

Il progetto formativo ideato dal Centro Studi dell’Alberghiero di Alassio su incarico dell’Associazione Missione Autismo di Savona e svolto in collaborazione con Confartigianato Savona e il suo Centro di formazione Futura, guiderà dieci alunni alle competenze di base “dell’arte bianca”. Si tratta di un percorso che, attraverso una didattica laboratoriale, rafforzata da un lavoro meta cognitivo, consentirà a tutti i partecipanti di concludere il corso con il saggio finale e la certificazione delle competenze acquisite nella manualità ma soprattutto nell’ambito relazionale e cognitivo. Suddivisi in due gruppi, gli alunni impareranno a fare squadra attraverso la tecnica del cooperative learning, creando quel clima favorevole in grado di potenziare l’autostima e valorizzare tutti i singoli talenti.

Il progetto è coordinato dai docenti di sostegno Concetta Panuccio, Rosy Di Martino, Monica Menozzi, Vinci Corrado, Sara Casale, Anna Maria Romeo, Teresa Massabò, dall’educatrice Vania Tessitore, da Antonella Annitto, vicepreside del “Giancardi”, Gianmarco Cabras di Grissini Zinolesi, Mariano Cerro, direttore di Confartigianato Savona, Fulvia Becco, coordinatrice di Futura, da Franco Laureri e Monica Barbera del Centro Studi dell’Alberghiero.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...