Alassio, i bambini di Estate Ragazzi scoprono l’antica tradizione dei Cristezzanti

Dopo più di un anno di pandemia i bambini e ragazzi, grazie alla proposta pastorale della Parrocchia S. Ambrogio e dell’Ass.ne Mornese-Liguria Ponente ODV, ESTATE2mila21- R-ESTATE meglio essere in due che uno solo, si riappropriano del valore educativo dello stare insieme e della condivisione.

Continua, con l’incontro con i bambini e i ragazzi dell’Estate Ragazzi della Parrocchia di S. Ambrogio, il progetto di comunicazione dei confratelli e delle consorelle della “Città del Muretto” finalizzato alla promozione dei principi e dei riti della fraternità.

 “Lo scopo – come sottolineano i devoti della Santa d’Alessandria d’Egitto – è mettere in evidenza, in modo semplice e diretto, l’attualità della presenza della Confraternita sul territorio in un tempo di egemonia dei social network nella vita degli adolescenti.”

L’esperienza pedagogica, coordinata dal vice priore Ezio Manzone e dalla responsabile del progetto “R-ESTATE meglio essere in due che uno solo,  Rosanna Iebole, si ispira ai principi dei valori educativi del patrimonio culturale della comunità per l’educazione e la formazione della persona .

Valori guida che hanno contraddistinto lo spirito della proposta pastorale della Parrocchia S. Ambrogio ESTATE2mila21 che ha scelto, per lasciarsi alle spalle la pandemia, il motto: “R ieccoci –(R)Estate”.

Da queste premesse nasce un percorso didattico incentrato sugli oggetti di fede e i riti che rimandano al passato: dal 1092, anno di fondazione della confraternita , ai giorni nostri.

“L’assessore alle politiche scolastiche Fabio Macheda rimarca l’importanza di questa esperienza pedagogica della Parrocchia S. Ambrogio e della Confraternita di S. Caterina; un progetto che persegue il rilancio della cultura del patrimonio culturale dell’amministrazione comunale, dopo gli interventi nel campo dei prodotti DE.CO e delle tradizioni legate ai borghi e alle frazioni della Città di Alassio.”

Un progetto formativo iniziato con la proiezione della storia a fumetti, realizzata dal professor Umberto Padovani e dal grafico Vincenzo Vinotti, su testi del professor Giovanni Puerari, e proseguita poi con l’esperienza di fede dei cristezzanti e dei riti legati al culto dei portatori di crocifissi.

Al termine dell’incontro, aiutati dai confratelli e dalle consorelle, sono stati tanti i bambini e i ragazzi che hanno voluto sperimentare la testimonianza di fede dei stristezzanti.

Il campo promosso dalla Parrocchia S. Ambrogio e dall’Ass.ne Mornese – Liguria Ponente ODV proseguirà, dal 23 al 30 agosto in montagna, a OLLOMONT in Valle d’Aosta, per i bambini e ragazzi, a partire dalla III classe della scuola primaria.

c.s.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...