Alassio, il Centro Pannunzio premia Gallea, Enrile e Vecellio

Lunedì 5 agosto,  alle 21.30 ad Alassio, in Piazza della Libertà, il Centro Pannunzio conferirà il Premio Mario Soldati al Prof.Franco Gallea, premio che viene assegnato, in casi di particolare benemerenza culturale e civile, a personalità del mondo della cultura, della scienza, dell’Università, dell’arte, della scuola e del giornalismo.

Un riconoscimento ad un impegno culturale e sociale che dura da oltre 60 anni, ed ha visto il Prof. Gallea dedicare i propri sforzi all’insegnamento (docente dal 1956); all’Azione Cattolica (Presidente per 12 anni); all’Associazione Vecchia Alassio, alla Consulta Ligure per la Cultura, Arti e Tradizioni, all’Associazione Amici di Peagna- Ceriale (sempre in qualità di Presidente); al Distretto Scolastico Ingauno (ancora come Presidente); come consigliere della Fondazione Agostino De Mari, volendo limitare l’elenco agli incarichi più significativi.

Il Premio Mario Soldati di lunedì prossimo assume il carattere di un nuovo e prestigioso riconoscimento che va ad aggiungersi a quello di Cavaliere della Repubblica, a due “Premio Regionale Ligure” ed al premio “Luigi De Martini”, a coronamento di una carriera sempre indirizzata alla difesa della cultura, e di quella ligure in particolare, tutelandone, con ogni mezzo, l’identità e la dignità.

Tutto ciò in un momento storico ove sembrano prevalere una globalizzazione, intesa nel senso più deleterio del termine, cioè quale sinonimo di uniformità priva di qualsiasi carattere distintivo, dove il rischio è di perdere coscienza anche del proprio passato.

Nella stessa serata verrà assegnato Premio “Pannunzio Alassio” a Valter Vecellio, giornalista del “TG2” e di “Radio radicale”  e il Premio “Ennio Flaiano Alassio” a Christine Enrile, organizzatrice di grandi mostre artistiche ed eventi culturali. 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...