Alassio, la gelateria Perlecò cambia sede e si sposta di fronte al mare

Il 27 marzo prossimo la  Gelateria Perlecò di Alassio si approssima al sesto compleanno, e festeggia con una nuova sede in Passeggiata Dino Grollero a 20 metri dal molo.

“Ci siamo fatti un regalo, visto che è un bellissimo laboratorio che ci permetterà un lavoro ancora più accurato, a favore della nostra clientela”, raccontano entusiasti i titolari della gelateria.

Il nuovo laboratorio consiste in una zona vendita colorata, elegante e moderna, con anche un affaccio e vendita diretta sulla Passeggiata.
Qualche tavolino darà la possibilità di fermarsi a chiacchierare degustando un gelato, yogurt, granita o macedonia, con il rilassante rumore della risacca marina.
“E la qualità e la voglia di fare e stupire saranno sempre le stesse, anzi, anche più di prima” affermano ancora i titolari di Perlecò.

Lo “storico” locale di Via Torino 46 andrà in pensione, dopo anni di onorata carriera.

Come è iniziata: la storia della gelateria Perlecò di Alassio

Era il 25 aprile del 2015 quando è iniziata l’emozionante storia della gelateria Perlecò ad Alassio, in Via Torino 46
Il locale è passato attraverso diverse prove, come un devastante incendio dopo solo pochi mesi dall’apertura, con una ricostruzione faticosa e piena di dubbi e insidie, ma che preannunciava anche tante gioie.

Da lì in poi la scalata al successo:

  • La creazione di un nuovo gusto che ci ha portato sulle pagine della CNN e delle maggiori testate nazionali.
  • La vittoria quale miglior prodotto a “Canapa Mundi”, la Fiera Internazionale della Canapa a Roma.
  • L’inserimento tra le 15 gelaterie da visitare in Liguria, sempre con la segnalazione su diverse rinomate riviste.
  • Le collaborazioni con importantissime realtà come il “Vascello Fantasma” di Laigueglia e lo chef Stefano Rota o il “Re Carciofo” di Albenga.
  • E infine il premio più grande, quello dei tanti clienti che onorano quotidianamente la gelateria con loro scelta

L’appuntamento è per sabato 27 marzo in Passeggiata Grollero per visitare la nuova sede di Perlecò.

c.s.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...