Alassio presenta i corsi di turismo esperenziale destinati ad alberghi e agriturismi

Dare agli operatori turistici, della costa e dell’entroterra, gli strumenti per collaborare e creare sinergie per rilanciare l’ospitalità della Riviera. E’ l’ambizioso obiettivo di una serie di corsi destinati ad albergatori e gestori di agriturismi, per cercare di cementare quella collaborazione necessaria per fare uscire definitivamente la Riviera dal binomio turistico sole-mare e valorizzare i prodotti, le eccellenze (enogastronomiche e non solo) dell’entroterra. Anche perchè il mercato internazionale del turismo va proprio verso il turismo esperenziale, ma, per farlo, bisogna preparare, impostare e vendere pacchetti che offrano ai potenziali ospiti esperienze coinvolgenti e interessanti.

 

E’ per questo che llunedì 14 gennaio, alle 11.30, in Sala Consiliare del Comune di Alassio, verrà presentato il progetto ITALIAN RIVIERA EXPERIENCE, con il quale l’ATS FOCUS,  formato da E.S.E. SV – E. L. F. o Liguria – Futura – Conform s.r.l. e E.S.S.E. Ge, si è aggiudicato il finanziamento europeo per la formazione degli imprenditori nel campo della promozione attraverso i new media dei prodotti turistici esperenziali (OB. SPEC.11 DEL PO FSE 2014-20209).

L’incontro è promosso dall’assessorato al turismo in collaborazione con l’associazione albergatori di Alassio, CIA e Confagricoltura coinvolte con i loro associati nei percorsi formativi. Come sottolinea l’Assessore al Turismo Angelo Galtieri: “Questo progetto formativo rappresenta un’occasione straordinaria per il nostro comune  in un’ottica di alleanze e sinergie tra territori ed aziende della costa e dell’entroterra; l’auspicio è che da questa esperienza possano nascere nuovi prodotti legati all’enogastronomia capaci di generare nuovi flussi turistici per il nostro comprensorio.”

 

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...