Alassio presenta il brand L’Arascin, un marchio per le eccellenze sotto il Muretto

Dolores D’Avanzo è una pazza, in senso buono, s’intende, è una donna passionale, ferita dalla vita, caduta e rialzata, di parola. Ha promesso al suo grande uomo che oggi non c’è più, di dedicargli il posto che merita nell’empireo alassino e, soprattutto, nell’Empireo del suo cuore. Martedì 16 luglio, ad un anno, poco più, poco meno, dalla scomparsa del suo uomo, ha deciso di organizzare un evento non tanto per ricordarlo, quanto per fare quel primo passo verso la realizzazione del sogno.

Così, allo Zero Beach, l’ultima spiaggia alassina verso Albenga, Dolores presenterà L’Arascin, un brand, un disegno alla Corto Maltese, opera della pittrice Alessandra Carloni, che vuole essere un marchio di eccellenza all’artigianato, food e non food, di Alassio. Sarà l’occasione per presentare uno spumante, un nuovo biscotto (messo a punto dalla pasticceria Balzola), un aperitivo inventato dai barman dell’U’Brecche capitanati dal funambolo della comunicazione ed eclettico organizzatore Aldo Gandolfo. Un marchio, già registrato, che accompagnerà le eccellenze artigianali della Città del Muretto, in una festa che si preannuncia all’insegna dell’allegria, ma anche di come Alassio (e più in generale la Riviera) possa avere un futuro di marketing e sviluppo turistico, se solo si desse retta ai “pazzi”. A chi è dedicato L’Arascin (non ci vuole molto, invero, ad intuirlo) lo si saprà martedì sera…

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...