Alassio, street art sulla spiaggia per la salvaguardia del mare

I turisti e i bagnini di Alassio si sono mobilitati a favore della salvaguardia dell’ambiente marino e del suo ecosistema dall’inquinamento provocato dalla plastica e dalle sue micidiali micro particelle. Se il mondo intero oggi si mobilita con  eventi, manifestazioni, workshop, forum, dibattiti e incontri sul tema della lotta alla plastica, la “Città del Muretto” e gli studenti della scuola alberghiera, unitamente all’Associazione Vecchia Alassio, al Consorzio Un Mare Di Shopping e alle Associazione Albergatori e Bagni Marini di Alassio hanno risposto con una performance di Alessandra Carloni,  artista affermata di street art.

L’evento educativo di art experience, promosso dalla galleria Artender del geologo Alessandro Scarpati, per la giornata mondiale dell’ambiente 2018, ha portato l’opera che la Carloni ha dedicato al tema World enviroment day  2018 per i luoghi simbolo della “perla” del turismo: dalla battigia al molo Bestoso, dal Muretto al Budello. Dai bagnanti in riva al mare ai turisti a spasso per il centro cittadino, tutti sono stati contagiati dalla simpatia degli steward dell’ambiente e tutti si sono fatti testimonial e promotori della campagna di social media marketing predisposta dal Centro Studi del “Giancardi” per rendere “virale”, attraverso condivisioni e like, la performance artistica. “Obiettivo – come sottolineano artista ed organizzatori – coinvolgere i turisti nel messaggio di un turismo responsabile e rispettoso dell’ambiente in cui sono ospiti. L’evento, sfruttando l’effetto engagement delle piattaforme delle community, ha moltiplicato la divulgazione attraverso l’impegno di tutti a pubblicare sui propri profili l’opera che la Città di Alassio ha dedicato alla giornata mondiale dell’ambiente 2018. Una performance artistica 2.0 che, grazie ad una comunicazione mirata e coordinata di Social Media Art su Twitter, Instagram, Facebook, GooglePlus, LinkedIn e Pinterest, ha ottenuto migliaia di condivisioni e like.Come sottolineano i docenti Monica Barbera, Giovanni Marello e Franco Laureri: “Il supporto alla performance e alle attività di sensibilizzazione che hanno svolto gli alunni del progetto steward dell’ambiente testimonia l’impegno della Scuola a sostegno del pianeta quale del bene comune. Al contempo l’evento, di alto valore educativo-formativo, contribuirà a sedimentare in tutti i partecipanti nuove conoscenze e competenze nel campo della comunicazione massmediale”. Alessandra Carloni, classe 1984, vive e lavora a Roma e dal 2009 espone in Italia nelle più prestigiose gallerie. Da tempo è impegnata in un percorso artistico di street art, con opere murali a Roma, Milano, Firenze, Torino, Marsala, Sulmona, Savona, Venezia, Rovigo, Caserta e in Lussemburgo.

Il progetto di Art experience è stato coordinato dal geologo Alessandro Scarpati, dai docenti Giovanni Marello, Monica Barbera e Franco Laureri e promosso dal Centro Studi sul Turismo F.M.Giancardi, in conformità al piano di miglioramento e al progetto “Io Sono Un Brand”, in collaborazione con Associazione Vecchia Alassio, Consorzio Un Mare Di Shopping e Associazioni Albergatori e Bagni Marini di Alassio.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...