Albenga, al social bar la cena e la premiazione del Circolo fotografico

Da sinistra Leonardo "Leo", Marco, Marta, Ilaria ed Elvira

“Vai, prova, si mangia bene e i ragazzi sono simpaticissimi”: il consiglio di provare il sociale bar “Nonunomeno” del parco giochi Peter Pan di Albenga era arrivato, da più parti, già da diverso tempo. Ma il tempo è sempre poco, più di qualche gelato per il Alys, il mio nipotino, non avevo mai preso, nonostante la presenza dietro il banco dell’amico Jan. Finalmente l’occasione di provare la cucina del social bar è arrivata grazie al Circolo Fotografico San Giorgio, guidato dall’amico Paolo Tavaroli, che ha deciso di organizzare la cena del circolo, con ospiti da Matera, proprio al Nonunodimeno.

 

Parliamo prima della cucina, tradizionale, di gusto, ben eseguita. Insalata russa, torta verde e un ottimo flan di carote hanno fatto da antipasto e, viste le porzioni, potevano tranquillamente concludere la cena, che invece è proseguita con una buona lasagna alla bolognese e un’ottima tarte tatin come dolce. Il tutto servito con i sorrisi e la gentilezza di Leonardo, Marco, Ilaria, mentre Marta ed Elvira seguivano con fare materno il lavoro dei “loro” ragazzi. Una bella esperienza quella del social bar, capace di includere i ragazzi speciali e dare una occasione alle persone “normali” di conoscere e confrontarsi con una realtà che spesso tendono ad ignorare. Dopo il Nonunodimeno di Albenga, il social bar della biblioteca di Alassio, l’osteria sociale U Levantin di Laigueglia, il progetto si sta ampliando con l’apertura del Bistrot sociale ai Chiostri di Santa Caterina a Finalpia.

 

Tornando alla cena del Circolo San Giorgio, durante la serata si è svolta la premiazione del Concorso interno “La donna e il vestito”: primo posto per Stefano Maccari (ha anche ottenuto la Menzione d’Onore), secondo per Rita Baio, terzo per Francesco Pelle. Durante la serata è stata conferita l’onorificenza di “Socio Benemerito” del Circolo Fotografico S. Giorgio a Rita Baio, riconoscimento più che meritato per la grande chef-fotografa. Alla serata ha partecipato  Giuseppe Montemurro, giovane artista materano che ha lavorato a 3 edizioni del Carro per la Festa del 2 luglio alla Madonna delle Bruna, simbolo di Matera.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...