Albenga, aperitivi e cene gustose nella serra di Re Carciofo, con una serata dedicata alle bollicine Cuvage

Ci si può arrivare per caso girovagando per il centro storico ed imbattendosi in una vera serra con tanto di aromatiche e ulivi, ma è meglio arrivarci per scelta, magari con la scusa di un aperitivo, bollicine o rosso a seconda del gusto, e lasciarsi poi trasportare dalle cose buone del ricco stuzzichino per restare anche per una cena particolare. La Cantina di Re Carciofo, Enzo Bellissimo all’anagrafe, imprenditore agricolo e oste nel centro storico di Albenga, è un posto unico, nato come norcinoteca per un aperitivo veloce, diventato punto di riferimento per le sere, tutte le sere, della Riviera.

Capita, così, di sceglierlo per un aperitivo tra amici e, tra una bottiglia di Granaccia 2017 Costadevigne di Massimo Alessandri, in quel di Ranzi, e un tagliere i salumi si decida di continuare la serata scegliendo tra i pochi, ma buonissimi, piatti del giorno, in quel caso tartare di tonno e carciofi, tartare di fassona e carciofi, ravioli di borragine al ragout di coniglio, spaghettoni Senatore Cappelli con lo stesso sugo o con sughi di verdure, per finire con dolci artigianali, tutto ottimo, con porzioni abbondanti e prezzi giusti. Definire la Cantina di Re Carciofo un ristorante è fuorviante, chiamarla enoteca è limitativo, anche se ci sono tante bollicine e bottiglie molto interessanti. Un capitolo a parte meritano i salumi, griffati da Renzini di Norcia, una garanzia di altissima qualità e, ovviamente, bontà. La serra, con il suo arredamente rusticamente elegante, è un angolo di grande suggestione, così come originale è la nuova sala, dedicata alle compagnie, alle feste di compleanno, agli eventi, che assomiglia più ad un salone medioevale con poltrone, sciabole e corone per una serata goliardica. La serata può finire con una delle grappe o degli amari al carciofo o all’asparago prodotti dall’azienda agricola di Enzo.

Non mancano le serate particolari, come quelle in cui viene consegnato il “Carciofino d’oro”, o quella di venerdì 21 giugno quando dalla Cantina del Re Carciofo partirà il tour Bollicine e Gioielli con gli spumanti metodo classico delle Cantine Cuvage di Acqui e i gioielli proposti da Medagliani, in questo caso quelli firmati da Licia Mattioli.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...