Albenga-Assisi, Sergio Giusto fa tappa in Versilia, nonostante il maltempo

E torniamo a parlare, come quasi ogni sera, dell'”anziano pellegrino” Sergio Giusto che, da Albenga, raggiungerà Assisi a piedi. Fermato dal maltempo per qualche giorno (e il meteo, anche per domani, non gli regala soddisfazioni), sta cercando di recuperare il tempo perduto e oggi, lasciata la Liguria, Sarzana per la precisione, ha camminato per 40 chilometri sino a Camaiore, sempre con il foulard giallo dei Fieui dei caruggi al collo. Ecco il suo racconto.

“E’ stato l’ultimo giorno di mare, nel senso che da Sarzana ho percorso 40 chilometri attraversando la Versilia, cittadine che già solo nominarle parlano di turismo, mondanità, bellezza: Forte dei Marmi, Pietrasanta, Massa, Marina di Camaiore. Peccato che la pioggia dei giorni scorsi abbia trasformato gran parte del mio cammino in un acquitrino, quasi una palude. Questo, però, non ha fatto sbiadire la bellezza dei borghi e dei luoghi, bellissimi come tutto quello che ho incontrato durante il mio cammino. Sul lungomare di Marina di Massa, poi, ho avuto un tuffo al cuore. C’è, infatti, una splendida scultura del mio amico scultore, purtroppo mancato qualche tempo fa, Pino Castagno, un artista gardesano con cui ho collaborato a lungo. Si tratta di una scultura che voleva essere un omaggio al marmo, ed in effetti qui siamo ai piedi delle Alpi Apuane, il territorio da dove arriva il marmo più pregiato al mondo. Al di là dei ricordi e delle emozioni, è stata una giornata piena di pioggia, nonostante sia attrezzato mi sono ritrovato bagnato come un pulcino. Cose che chi cammina mette nel conto, ovviamente. Sto cercando di recuperare qualche chilometro per tentare di arrivare ad Assisi per Pasqua. lasciando il mare, per una decina di chilometri, mi sono spinto sino a Camaiore, da dove domani, tempo permettendo, inizierò il tratto di Via Francigena che dovrebbe portarmi ad incrociare tra qualche giorno la Lauretana e arrivare poi ad Assisi. La prossima tappa, da Camaiore, arriverà a Lucca, in pratica ho lasciato la Versilia per spingermi verso la Lunigiana, altro splendido territorio, di spiritualità, ma anche di sapori, della nostra Italia”, racconta Sergio. E, dopo la buona notte, da appuntamento a domani.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...