free web stats

Albenga, un sabato pomeriggio tra Antiche Vie del Sale e la tradizione gastronomica della Piana

Il treno che da qualche settimana staziona sul binario 9 e ¾, davanti al palazzo comunale di Albenga, in piazza San Michele, ospiterà, domani, sabato 27 aprile, un evento che, da un certo punto di vista, possiamo definire magico…Non c’entra Harry Potter, e non c’entrano maghi e stregoni, piuttosto la magia di un territorio, quello delle Alpi Liguri, aree sacre sin dai tempi dei Ligures, popolo misterioso e fiero.

L’occasione di salire sul treno è uno degli eventi collaterali di Fior d’Albenga, uno dei talk show curati da Stefano Pezzini (chi scrive, lo ammetto), che questa settimana prevede una sorta di doppio appuntamento, quello con l’associazione Antiche Vie del Sale e quello con il libro, scritto da Paolo Lingua e Roberto Pirino, “I tesori di Albenga: olio, vino e ortaggi”.

Il primo appuntamento è previsto per le 16 ed è la presentazione dei nuovi associati all’Associazione Antiche Vie del Sale. Dopo un breve racconto di cosa erano le Vie del Sale, Alessandro Navone presenterà i nuovi Comuni associati alla presenza del vicesindaco di Albenga Alberto Passino, del sindaco di Nasino Roberto De Andreis, di don Mauro Marchiano per il Museo Diocesano e  Castore Sirimarco in rappresentanza dei Beni Culturali.

Subito dopo la presentazione dell’interessante libro scritto da Paolo Lingua e Roberto Pirino,  “I tesori di Albenga: olio, vino e ortaggi”. Il volume è agile, 70 pagine in totale, diviso in due parti. La prima è una fotografia sull’agricoltura ingauna, non una vera storia dell’agricoltura albenganese (troppo ristretto lo spazio), ma una disamina di quello che si coltiva attualmente, con qualche passaggio del passato. Paolo Lingua, giornalista e storico di lungo corso, fotografa la Piana con bravura, offrendo molti spunti per un eventuale sequel, magari più ricco e completo. La seconda parte, invece, è curata da Roberto Pirino che, nel corso degli anni, ha raccolto storie e testimonianze su come si mangiava nella Piana di Albenga. Una collezione di testimonianze che ha riassunto in un lungo, interessante e appassionato articolo, vestendo i panni di un antropologo delle tradizioni.

 

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...