Alle Manie una cena Slow Food con le bufale allevate a Cuneo

L’Osteria della Briga, nello splendido scenario dell’Altopiano delle Manie, è da decenni un punto di riferimento per chi vuole trascorrere qualche ora immerso nella natura gustando cibi di qualità e sorseggiando un buon vino. Oggi il locale è tornato a nuova vita grazie alla famiglia Lovisolo, un nome di peso nella ristorazione savonese, a Finale e Vado soprattutto, conosciuta in tutta Italia e in Costa Azzurra per la sua attività di catering. Proprio alla Briga si svolgerà, giovedì 20 giugno, una cena della Condotta Slow Food di Albenga, Finale Ligure e Alassio.

Il giovane chef (già di grande esperienza) Jacopo Lovisolo, ha accettato di buon grado di organizzare una cena con un prodotto insolito quali sono le “bufale di Moris”, la cui principale particolarità è quella di essere allevate in provincia di Cuneo. Racconta la Fiduciaria Monica Maroglio: “Le bufale nascono e crescono nella campagna cuneese, lontano dall’inquinamento e mangiano in modo sano: mais, soia, fieno, erba medica coltivati dagli allevatori stessi, sminuzzati e miscelati per garantire ad ogni esemplare il giusto equilibrio nutrizionale. “Siamo attenti al benessere delle nostre bufale, a rispettare le loro esigenze ed i loro ritmi. Più stanno bene le bufale, migliori sono i nostri prodotti”, dicono gli allevatori. Di conseguenza anche i vini sono piemontesi; l’Azienda Agricola Castagnero, “dopo una iniziale produzione vinicola limitata al proprio uso e di qualche amico, decide di allargare la produzione continuando però a mantenere un rigoroso rispetto nei confronti delle vigne, delle caratteristiche del suolo e della natura. Questo si traduce da un lato nell’affiancamento alla Barbera di due vitigni tipici del Monferrato (Grignolino e Cortese), dall’altro nella continua ricerca di una produzione piccola in numeri ma di grande genuina qualità”, racconta Giovanni Castagnero, presente alla serata, per raccontarci gli abbinamenti”.

Il menù è intrigante: tartare di bufala con cipolla belendina (nuovo Presidio Slow Food) abbinata al Grignolino;  tortello ripieno di Bufala di Cuneo, salsa di cuore di bue e terra di olive taggiasche in abbinamento a Cortese; controfiletto di Bufala con crema di patate di Calizzano al caffè e trombette di Albenga, con Barbera Superiore; Torta Pavlova.

L’appuntamento è fissato per giovedì 20 giugno alle 20.30 presso l’Osteria della Briga, località Manie n.1, Finale Ligure. Il costo sarà di 30 euro per i soci Slow Food e di euro 35  per i loro ospiti. Per prenotare telefonare direttamente all’Osteria al numero 019/698579.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...