Alle Paracuochiadi di Finale in giuria anche chef Sergio Maria Teutonico

Saranno i ragazzi speciali i protagonisti della quarta edizione della Paracuochiadi 2018, concorso gastronomico organizzato per sabato 2018 all’Alberghiero Migliorini di Finale Ligure. Un concorso (ma sarebbe più giusto definirlo un gioco, un evento di grande rilevanza sociale) che fotografa una realtà molto significativa in tutto il Ponente, con l’apertura di social bar e ristoranti gestiti (con successo, perchè validi anche dal punto di vista del gusto) dai ragazzi speciali. Le Paracuochiadi 2018 avranno, come testimonial lo chef Sergio Maria Teutonico.

 

Le Paracuochiadi sono  organizzati dai Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera, in collaborazione con le educatrici del consorzio “Il Sestante” di Savona, con il patrocinio dell’Associazione Italiana Cuochi e Lady Chef Liguri e del Comune di Finale Ligure, con la collaborazione di Ratatuja, l’associazione ingauna guidata da Claudio De Leo che promuove la buona cucina.

Spiegano gli organizzatori: “Il successo riscontrato nella prima edizione del 2015, è stato lo stimolo per proseguire con le successive edizioni e per continuare a valorizzare le potenzialità di tutti gli studenti che, grazie a questa esperienza, hanno potuto divertirsi e nello stesso tempo imparare a lavorare in squadra aiutandosi reciprocamente. Come consuetudine la manifestazione prevede una gara di cucina riservata agli allievi diversamente abili che frequentano l’Istituto e a tutti gli alunni disabili delle scuole Alberghiere che decideranno di aderire, gli stessi saranno coadiuvati dagli studenti delle classi terze. La prova pratica del concorso sarà la preparazione di un piatto a scelta, che dovrà essere realizzato doppio: uno di presentazione e l’altro destinato all’assaggio per la giuria. I nostri novelli chef avranno due ore di tempo, dalle 10.00 alle 12.00, per liberare la fantasia e creare il piatto migliore”.

La giuria, composta dagli Chef dell’Associazione Cuochi Liguria e dalle Lady Chef, valuterà i piatti realizzati tenendo conto di tre aspetti fondamentali: l’estetica, il sapore e il corretto abbinamento degli ingredienti. Novità di quest’anno, all’interno della giuria sarà presente lo chef Sergio Maria Teutonico, che terminato il suo ruolo di ‘giurato’, alle 15:30 presenterà il suo libro Mi sono mangiato l’albero di Natale, piccolo ricettario sull’utilizzo del pane raffermo.

Durante il pranzo finale a cui potranno partecipare amici, famigliari e tutti coloro che desiderino passare una giornata in serenità e allegria, ad un costo simbolico di 15 €, saranno premiati gli alunni vincitori. Il ricavato della manifestazione verrà utilizzato per l’acquisto di nuovo materiale da mettere a disposizione degli alunni disabili e per tutti quegli studenti che, dal prossimo anno, sceglieranno di frequentare l’Alberghiero Migliorini.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...