All’ingauna Anna Pesce l’Emmy Awards per il doppiaggio virtuale

Di Giò Barbera

Creatività e fantasia, ma anche impegno ed entusiasmo per raggiungere un obiettivo importante. Anna Pesce, 26 anni di Albenga, mettendo insieme tutti gli ingredienti ha centrato il suo obiettivo: è stata premiata con l’«Emmy Awards», uno dei più importanti premi televisivi a livello internazionale. La giovane della città delle torri ha partecipato al progetto «Create together», la piattaforma mondiale «Hitrecord». Anna Pesce ha collaborato all’iniziativa presentando il doppiaggio della poesia «Yes, your plans have gone to shit» scritta da Joseph Gordon Levitt, pubblicato nella puntata pilota del progetto nato durante la pandemia. E’ uno spettacolo «virtuale» per documentare la vita durante il lungo e travagliato periodo di isolamento. In questo modo, riunendosi attraverso la creatività e la collaborazione, gli utenti da tutto il mondo hanno contribuito a un progetto che ha immediatamente raccolto il favore della critica. E’ stata realizzata quindi una miniserie di 6 episodi in collaborazione con YouTube Originals. Il progetto ha avuto un buon successo ed è motivo di orgoglio anche per l’albenganese Anna Pesce che ha appena ottenuto il prestigioso certificato internazionale: «Sono davvero fiera di aver fatto parte di un progetto così importante, che ha visto unita creatività e tecnologia – spiega Anna sul suo profilo Facebook – Collaboro con Hitrecord sia per il doppiaggio sia per la pubblicazione di disegni. Credo che in un momento così difficile sia importante continuare a produrre idee e svilupparle con l’aiuto della tecnologia. È stata un’opportunità per tanti giovani, ma anche un modo per sentirsi meno soli».

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...