Anche Neil Armstrong “canta” con i Buoi Pesto a 50 anni dalla sbarco sulla Luna

Anche l’astronauta Neil Armstrong “canta” con i Buio Pesto! La storica frase pronunciata dal primo uomo che abbia solcato il suolo lunare “That’s one small step for a man, one giant leap for mankind.” (Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande passo per l’umanità) è stata inserita all’inizio e alla fine al ritmo della canzone e replicata dai Buio Pesto naturalmente nel loro stile visto che la traduzione del gruppo è “Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande passo per i Buio Pesto”. A cinquant’anni dallo sbarco sulla Luna i Buio Pesto offrono un omaggio alle canzoni italiane dedicate al nostro satellite, da Mina a Caparezza.

Nel cinquantesimo anniversario della missione spaziale Apollo 11, che il 20 luglio 1969 portò per la prima volta l’uomo sulla Luna, in tutti i negozi digitali di musica esce “Missione Luna”, il nuovo singolo dei Buio Pesto (casa discografica Rusty Records, distribuzione Believe Digital). La canzone, sfrenato brano pop-dance, non è solo il brano che sta facendo ballare le piazze liguri nel tour di quest’estate, ma farà parte della colonna sonora del prossimo e sesto film della band ligure, che si intitolerà proprio “Missione Luna”. Scritto e diretto dal leader del gruppo Massimo Morini, il film sarà una commedia fantascientifica a sfondo musicale, che uscirà nei cinema nel 2020 per poi approdare in televisione. Nel testo della canzone frasi di famose canzoni italiane di ogni tempo dedicate alla Luna o che l’hanno in qualche modo citata: da Tintarella di Luna di Mina a Vengo dalla Luna di Caparezza, passando per L’ultima Luna di Lucio Dalla e Non voglio mica la Luna di Fiordaliso.

Per l’uscita del film verrà invece realizzato un vero videoclip contenente anche le immagini del film a cui seguirà la pubblicazione di un’altra nuova canzone: l“Inno della Luna”. Entrambe avranno un ruolo centrale nella trama del film.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...