free web stats

Aperiolio di Natale alla Cooperativa Olivicola di Arnasco

Aperiolio all’Olivicola è cominciata con il botto. La nuova iniziativa della Cooperativa Olivicola di Arnasco per promuovere la cultura (e il grande gusto ligure) dell’ulivo e, contemporaneamente, per rafforzare lo spirito di comunità del piccolo e dinamico borgo della Valle Arroscia savonese ha raccolto, nelle prime due serate, decine di persone, la maggior parte residenti ad Arnasco, ma molti dai paesi vicini.

Quello che viene chiamato Aperiolio (ma che in realtà è una vera e propria cena) si svolge a giovedì alterni, dalle 19 alle 21 nel grande e caldo salone della cooperativa. Un modo per incontrarsi e bere assieme un calice di vino accompagnato da piatti della tradizione, firmati ovviamente dal grande olio di Arnasca prodotto nel frantoio dell’Olivicola.

 Accanto ai piatti della tradizione, veri ambasciatori del gusto ligure, ci sono momenti di approfondimento sulla cultura dell’olio, in pratica assaggi dei vari oli che compongono i blend messi in vendita. Nel corso dei primi giovedì si sono assaggiati piatti antichi e tradizionali come le verdure ripiene (le “scarpette”) in zuppa di pomodoro e basilico,la torta rustica di ricotta brigasca con zucca e rapa di Caprauna (Presidio Slow Food), la mesciua con fagioli gianetti, una vera prelibatezza, la pissadella (una sorta di sardenaira con cipolle rosate di Arnasco, acciughe e olive taggiasche, frisceui di verdura e baccalà, e molto altro ancora, compreso il mitico budino di Alberto.

Giovedì 14 l’Aperiolio di Arnasco sarà una Christmas edition, una festa degli auguri in leggero anticipo. Il menù è goloso: Sformatino di zucca con crema di raschera;

focaccia rustica con scarola, acciughe e olive taggiasche; prevetti (lattuga o bietole ripiene) in “pappa di pomodoro”; frisceui di stagione; lasagne ai carciofi; crema fritta e salame al cioccolato come dolce.

Il costo della serata è di 10 euro a persona, comprendente il buffet e un calice di vino, pigato, vermentino o granaccia della cantina Gallizia 1250. La prenotazione telefonica allo 0182 761178 non solo è gradita, ma anche consigliata.

 

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...