Arnasco, anche il teatro di Petruzzelli alla giornata dedicata all’olio di Arnasca

Un pomeriggio passeggiando tra gli uliveti, poi un convegno tecnico sulle nuove tecniche di coltivazione, e ancora la consegna del premio Sociolio prima dello spettacolo teatrale di Pino Petruzzelli “Storie di uomini, di Vini e di Oli”. In chiusura, per chi vorrà, la grande cena  con protagonista i piatti della tradizione e, ovviamente, l’olio di Arnasca. E’ il programma organizzato per sabato 23 febbraio ad Arnasco dalla Cooperativa Olivicola guidata a Luciano Gallizia.

 

Il titolo del pomeriggio è “Sociolio 2018”, con sottotitolo La qualità dell’olio Arnasca. Risultato delle buone pratiche culturali. Si inizia alle 15,30 nella piazzetta davanti alla cooperativa, con la registrazione dei partecipanti. Alle 16 visita agli uliveti a gestione razionale accompagnati da Tommaso Bodini. Si torna alle 17 nella sala polivalente del Comune di Arnasco, per i saluti del sindaco Alfredino Gallizia e subito dopo le relazioni: Le nuove tecniche di raccolta per la qualità dell’Olio Arnasca Biologico da Oliveti recuperati, svolta da Luciano Gallizia; La nutrizione dell’oliveto con la concimazione guidata, a cura di Gianluca Bico e Tommaso Bodini; La lotta alla mosca olearia: le nuove frontiere del Mass Trapping, a cura di Michelangelo Bensa. Alle 18 consegna dei diplomi di partecipazione al corso di gestione degli uliveti ai ragazzi del centro Ceis di Genova e, a seguire, consegna del premio Sociolio. Modera l’incontro Ottavio Traverso.

Alle 19,30 salirà sul palco Pino Petruzzelli, con il suo monologo “Storie di uomini, di Vini e di Oli”. Dionigi, il protagonista, riceve un premio per un suo vino. E’ l’occasione per ripercorrere tutte le sue lotte per realizzare quel sogno, che racchiude in sé memoria di piccola e grande Storia. Una straordinaria epopea si muove tra la grandine e la siccità, tra burocrazia e declivi da dissodare. Un affresco sul valore etico del lavoro. Perché il vino di Dionigi, prima che di mandorla e liquirizia, sa di fatica, sudore, storia e voglia di resistere e di amare, malgrado tutto.

Alle 20,30 “Arnasca con l’Autore”, l’extra vergine nella cucina ligure, cena su prenotazione allo 0182 761178

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...