Barbara Testa dal Rwanda: è stato difficile comperare le 100 capre di Alassiowood, ma ce l’abbiamo fatta!

Anche in questa suo nuova avventura in Rwanda Barbara Testa, anima del “ponte solidale” tra la Riviera, Alassio e Alassiowood soprattutto, e l’Africa, affida a liguriaedintorni.it i suoi pensieri. Certo, le difficoltà tecnologiche sono parecchie, non sarà un diario continuativo, ma solo quando Barbara avrà tempo e la possibilità di accedere a computer e wi-fi. Ecco il secondo intervento, parla di capre, quelle che Alassiowood (e non solo) hanno adottato…

Una capra in Rwanda costa, più o meno, quanto noi paghiamo una serata in pizzeria. Quanto è successo, con l’aiuto della pagina facebook Alassiowood, ha dell’incredibile. Siamo riusciti a mandare in Rwanda l’equivalente per l’acquisto di 100 capre. Un record incredibile, perchè cento famiglie possono contare su una capra, bene raro e che rappresenta un traguardo per molte persone della zona rurale di Musha. Ma comprare così tante capre non è facile come sembrerebbe. Innanzitutto perchè non si può contare solo su un allevatore per arrivare a raggiungere questo numero ragguardevole. Poi bisogna fare i conti con i passaparola, ed ecco che, dopo aver acquistato una quarantina di capi, ad un prezzo ragionevole, capita che il prezzo schizzi alle stelle. Dall’equivalente di 22, 23 fino ai 25 o 28 euro per ogni capra, si è passati nel giro di poco tempo ad oltre 30 euro. Questo perchè un musungo, uomo bianco, ha pensato bene di comprare tutte le capre disponibili e decidere lui il prezzo. Ma gli è andata male. Noi abbiamo aspettato che la situazione si stabilizzasse, e che il prezzo tornasse ad essere accettabile. Così dopo più o meno una settimana dal primo acquisto, ecco che sono arrivate anche le altre capre.  Domanda e offerta si scontrano anche qui, e un gesto che voleva essere simbolico, ma importante per chi ne avrà benefici, ha rischiato di diventare inutile. Ma ce l’abbiamo fatta, e ora cento famiglie hanno una capretta, che darà loro il latte principalmente per i bambini. Ma quanta fatica!

Barbara Testa

 

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...