Cairo, al Mercato della Terra si parla di storie di fame, di avanzi e di cultura

A Cairo Montenotte ogni secondo sabato del mese, quindi domani, 12 gennaio, si rinnova l’appuntamento con il Mercato della Terra. Un luogo dove fare la spesa, dove i cibi sono buoni per il palato, puliti per l’ambiente e giusti per la società ed il prezzo è equo, per chi compra e per chi vende. Ma il Mercato della Terra è anche tanto altro, un’area eventi con conferenze esposizioni, tavole rotonde e molte altre cose.

 

Tra le “tante altre cose” anche un incontro, che si svolgerà sabato 12 dalle 10 alle 12 nell’Area Eventi, dal titolo “Avanzi. Storie di fame(e) di cultura. Spiegano gli organizzatori del Mercato della Terra (che ha la benedizione di Slow Food): “Le feste sono passate, i precetti rispettati (forse)… che fare con ciò che rimane delle abbondanti libagioni? Come venivano impiegati gli avanzi dalle famiglie (contadine e non)? Ne parliamo con Andrea Carpi, giornalista e curatore di eventi in campo enogastronomico e turistico, scrittore ed esperto della cucina tradizionale della nostra regione e Roberto Trapani, chef di Associazione Cuochi Savona e membro della ONLUS “Noi per Voi” di Finale Ligure, impegnata nella valorizzazione e nel recupero della tradizione culinaria ligure a scopo benefico”. Un appuntamento, per chi può, imperdibile.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...