Clima e patrimonio storico-artistico: focus ad Alassio con  Italia Nostra dopo i nubifragi  

Gli studenti dell’Alberghiero di Alassio e dell’Agraria di Albenga che partecipano al progetto Pon “Educare alla bellezza per imparare la convivenza”, ideatori dell’evento di funraising #unapietraperlatorre, finalizzato al recupero del Torrione di S. Croce, incontrano i responsabili di italia nostra per il report dell’iniziativa.

Al termine del modulo formativo dedicato alla sensibilizzazione di residenti e turisti sul patrimonio storico, gli studenti del percorso formativo del Programma Operativo Nazionale incentrato sulla cittadinanza europea, si sono interrogati su come proseguire l’impegno nel recupero dei beni architettonici alla luce dei disastri provocati alle infrastrutture pubbliche e private dalle recenti alluvioni che hanno colpito la Liguria ed in modo significativo il litorale e la collina di Alassio.

Una riflessione condotta dalla responsabile di Italia Nostra Giusi Mazzola e dai docenti Massimo Sabatino, Elena De Negri e Franco Laureri  nella quale è emerso come le rilevanze storiche ed artistiche siano fondamentali per l’identità culturale e civica di una comunità, ed è per questo che vanno tutelate e recuperate.

Dallo studio dei casi, è risultato evidente come l’abbandono e il degrado del nostro patrimonio storico siano l’esempio più palese di come il nostro Paese sia poco attento alla cura dei beni pubblici: dalle infrastrutture ai monumenti. L’impegno, come emerso dal focus, è quello di continuare a promuovere, in tutti i campi, l’amore e la cura del patrimonio pubblico, sia quello storico-artistico, sia quello infrastrutturale e logistico.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...