Con Slow Food alla scoperta della pesca artigianale di Noli

Venerdì 15 marzo a Noli ci sarà una delegazione di Slow Food Editore che effettuerà un servizio guida sulla “pesca artigianale del Golfo di Noli, già  “Presidio del ciciarello”, sulle criticità e positività di questa importante attività sulle nonché curiosità legate al tema (un servizio analogo sarà riservato a Camogli).

Il pescatore nolese Marcos  coordinerà i contatti con i pescatori e l’uscita in mare,   chef Giuse Ricchebuono (alleato Slow Food da 27 anni) e lo staff del Ristorante Nazionale  parteciperanno alla realizzazione della parte conclusiva della mattinata, con la lavorazione,  la cottura e la degustazione del pesce. Il dottor Simone Bava, Responsabile Settore Area Marina Protetta (AMP) “Isola di Bergeggi”, metterà a disposizione una imbarcazione che possa uscire in mare  per consentire di seguire e documentare il lavoro dei pescatori di Noli. La pesca avrà luogo verosimilmente tra le 7 e le 8:30, in zone prossime alla passeggiata dei pescatori, con ritrovo alle ore 6.45. Per chi non si volesse  imbarcare, l’appuntamento sarà intorno alle ore 9.00 presso il punto vendita diretto in passeggiata a Noli.

A questa giornata di pesca seguirà l’assemblea annuale dei soci Slow Food del savonese, il giorno 28 marzo alle 18.45 presso il Ristorante Nazionale, con cena per tutti i soci e i loro amici  al fine di consolidare e promuovere alleanze a favore di ciò che è buono, pulito e giusto, attraverso il confronto con i portavoce del Presidio, dei Comuni del Golfo, dell’Area Marina Protetta e altro… aspettando Slow Fish 2019 a Genova.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...