Dagli stellati alle osterie è boom dei pasti a casa

Stellati e Osterie unite nel Tempo Sospeso del Coronavirus.  Non c’è dubbio che Covid19 abbia cambiato le abitudini alimentari e di acquisto di tutti noi. Andare a fare la spesa, soprattutto per i più ipocondriaci, diventa un motivo di apprensione, mentre per i più golosi, la mancanza di una cena a ristorante si fa sentire. È vero che tutti ci stiamo sentendo grandi chef e grandi panificatori (farina e lievito di birra sono esauriti quasi sempre nei supermercati), ma è altrettanto vero che i piatti preparati da professionisti sono comunque un’altra cosa. 

L‘Osteria della Briga, locale storico alle Manie di Finale Ligure, offre da qualche settimana un servizio di consegna a casa dei propri piatti (cucina regionale rivisitata, ma anche hamburger di qualità) nella zona tra Savona e Albenga. Lo può fare perché, gestita dalla famiglia Lovisolo, un colosso del catering ligure, ed è attrezzata con mezzi adeguati. Il menù sulla pagina FB https://www.facebook.com/Osterialabriga/ 

L’Osteria del Tempo Stretto di Albenga, da mercoledì 22 aprile, parte con il servizio a domicilio. “Vini, piatti della tradizione italiana e ligure rivisitati direttamente a casa tua. Quello che trovi nel piatto nasce da piccoli produttori locali che rispettano il tempo e la natura. Quello che trovi nel piatto è cucinato con fantasia e amore nel rispetto del prodotto e delle tradizioni. Come prenotare? Telefona o manda un messaggio su Whatsapp dalle  8 alle 13 a questi numeri: 0182571387 – 3926221924. Il trasporto e la consegna gratuita avverranno in ottemperanza delle norme sanitarie vigenti tutti i giorni dalle 17:30 alle 20”, scrive la chef Cinzia Chiappori. Il menù completo (si va dall’antipasto al dolce) sulla pagina FB dell’Osteria https://www.facebook.com/OsteriadelTempoStretto/ 

Sempre ad Albenga ristorante Babette  dove lo chef Fabio Bonavia cucina e consegna i piatti solo con personale interno al ristorante per garantire il massimo livello di sicurezza e igiene. Il servizio è disponibile previa prenotazione dal mercoledì alla domenica sia a pranzo che cena ed è effettuato per un minimo di 30€ di ordine. Gli orari per la prenotazione dei piatti sono a pranzo entro le 11,40 e a cena entro le 18,40. Prenotazione al  3395455306 oppure  0182544556 Gli orari di consegna sono dalle 12,30 alle 14 e dalle 19,30 alle 21 (non è possibile scegliere un orario di arrivo della consegna, verrete avvisati alla partenza dei piatti dal ristorante). Il menù sulla pagine FB https://www.facebook.com/ristorantebabettealbenga/ 

Il Ristorante Torrione di Vallecrosia, con il suo vulcanico chef Federico Lanteri, la consegna a domicilio l’aveva sperimentata già dal novembre dello scorso anno e, con l’arrivo della crisi sanitaria, non si è fatto trovare impreparato. Piatti di pesce e verdure che coltiva nel grande orto di famiglia a Pigna in Val Nervia. Menù e offerte sulla pagina FB https://www.facebook.com/RistoranteTorrione/ 

Sempre tra Sanremo e Ventimiglia funziona il delivery di Come a Casa di Ospedaletti, regno dello chef Piero Bregliano. Consegna gratuita con una spesa di almeno 25 euro, menù prevalentemente di pesce, con la fantasia dello chef. A differenza di altri locali c’è anche la consegna entro le 14 per il pranzo. Menù e prezzi sulla pagina FB https://www.facebook.com/Come-A-Casa-Ospedaletti-919505878142237/

Non mancano gli chef stellati che hanno deciso di offrire un servizio di delivery, ovviamente di grandissimo livello.

A Sanremo Paolo e Barbara, stellati da oltre trent’anni, hanno cominciato con un delivery per le grandi occasioni, il prossimo per il 25 Aprile. Menù e prezzi sulla pagina FB https://www.facebook.com/Ristorante-Paolo-e-Barbara-114874615256435/ 

A Noli, invece, Giuse Ricchebuono, stellato al Vescovado, patron del Nazionale, sempre a Noli, e del Bino a Savona, prepara grandi piatti (dal Cappon magro ad altre specialità liguri rivisitate), con consegna a domicilio per le festività. Per seguire i suoi menù e le sue proposte la pagina FB è https://www.facebook.com/pressricchebuono/

Una tendenza, quella del pasto a domicilio, che difficilmente sarà dimenticata anche dopo la fine di questa emergenza. Soprattutto per ringraziare chi ha portato coccole a casa in queste giornate difficili.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...