Dakar 2020, Maurizio Gerini #quarantadue chiude la tappa 10 al nono posto assoluto

Maurizio #quarantadue Gerini, sponsorizzato dai Viticoltori Ingauni, non smette di stupire per la sua bravura. In una giornata difficile, con lo stop alla seconda speciale, dopo circa 350 chilometri della prima prova, perchè il vento non permetteva di far alzare in volo gli elicotteri dell’organizzazione e dell’emergenza. Bene, Maurizio ha chiuso al nono posto assoluto, entrando di diritto nel “big del deserto”. E’ la prima volta, dopo tre anni di Dakar, che il pilota di Chiusanico arriva nei primi 10, un segnale importante della sua maturazione. Anche perchè Gerini, ad un certo punto, si è trovato a dover scegliere, se fare di testa sua o seguire altri piloti che avevano preso altre piste. Ha scelto di seguire la sua strumentazione e il suo fiuto, mettendosi alle spalle piloti più esperti di lui. In classifica generale ha risalito posizioni, portando la sua Husqvarna del Team Solaris al posto numero 19, risalendo di 5 minuti il suo compagno di team Jacopo Cerutti. Maurizio è ora 1° Non Elite ASO, 1° Marathon (trofeo già vinto delle ultime due Dakar a Maurizio ha partecipato in Sud America) e primo tra i centauri italiani. Non solo, davanti a sè, a soli 30 minuti, ha almeno quattro piloti nel mirino, e ci sono ancora due giornate dove velocità e tecnica, doti che non mancano a Maurizio, possono fare la differenza. Vai Maurizio, GOGOGO

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...